sabato 17 febbraio 2007

Dichiarazione di guerra a Kirby e Pegaso

L'aspirasoldi più famosa del mondo

COSA SONO LA KIRBY E LA PEGASO?
Ufficialmente la Kirby è una multinazionale che produce apirapolveri eccezionali e la Pegaso è un franchising della Kirby. Ma in realtà sono ben altro. E' difficile dare una definizione adatta e precisa ma, per avvicinarsi maggiormente alla realtà, basta dire che si tratta di associazioni a delinquere o di sette.
Vi sembra un'esagerazione? Leggete la mia (fortunatamente breve) esperienza con queste persone senza scrupoli e cambierete idea.
LA TELEFONATA
Tutto ha avuto inizio giovedì 8 febbraio, all'ora di pranzo. Mia madre risponde al telefono e, dopo alcuni secondi, mi passa il cordless. Era una centralinista, dalla voce dolce e gentile, che in pochi secondi mi spiega a grandi, grandissime linee, che lavora per la Pegaso di Messina, "una ditta che cerca personale per moltissimi settori".
Per uno come me, disperatamente alla ricerca di un impiego, è stato normale accettare un colloquio, che è stato fissato per il giorno seguente. Prima di riattaccare, la ragazza ha precisato il suo nome: Valentina. Lo ha detto due volte, lo ha scandito con molta attenzione. In quel momento non ci feci caso. Ma adesso ho capito il motivo, che vi spiegherò in seguito.
IL PRIMO COLLOQUIO
Il colloquio di venerdì 9 è fissato per le 10:30 ed io, come mio solito, arrivo con un minuto di anticipo. Salgo le scale, arrivo al primo piano e leggo "Pegaso".
Entro, mi presento alla ragazza lì seduta, presumibilmente Valentina (carina come me l'aspettavo ma molto, molto scura in volto), la quale mi chiede se sono lì per il primo o per il secondo colloquio (tra me e me mi domando "perchè, c'è un secondo colloquio?"), le rispondo che sono lì per il primo, lei mi dà un foglio da compilare e chiama sopra avvertendoli che "è arrivato il signor Tinaglia". Che onore, l'appellativo di signore non me l'ha dato mai nessuno, forse nemmeno il mio ex insegnante di fisica! Mi siedo e, in pochi minuti, compilo questo foglietto.
Alle 10:45, finalmente (odio qualsiasi ritardo, foss'anche solo di un nanosecondo), mi vien detto che posso salire al piano di sopra per il colloquio. Sopra trovo altri due centralinisti, un ragazzo ed una ragazza, anche loro molto carini ma con uno sguardo che non vi dico. Arriva una signora, di cui purtroppo non ricordo il nome, che mi fa entrare nell'ufficio. Che bello, inizia il colloquio! Mi son portato anche il mio (seppure scarno) curriculum e voglio fare una bella impressione. Inizia ovviamente a parlare lei. Mi chiede il nome della ragazza che mi ha chiamato a casa e se ho mai sentito parlare della Kirby. Le mie risposte sono "Valentina" e "no". Solo giorni dopo scoprirò che questo semplice monosillabo, pronunciato dopo pochi secondi dall'avvio, mi ha fatto passare il primo colloquio. E già perchè, se avessi risposto "sì", non lo avrei superato. Anche questa stranezza, come quella del nome della centralinista più volte pronunciato e scandito, ve la chiarirò meglio in seguito.
In ogni modo il colloquio, in realtà, si dimostra una sorta di monologo di 3/4 minuti. In questo breve lasso di tempo mi vengono posti dei quesiti assurdi, come la domanda "preferiresti guidare un gruppo di 5 persone o di 50?", ai quali io rispondo malcelando molta insicurezza. Alla fine la buzzicona mi dice che sarà inviato un fax a Roma e lì decideranno se potrò avanzare al secondo colloquio. Accenno ad una domanda ma lei si alza e mi invita ad andare. Ore 10:48: il primo colloquio è già terminato. Avanti il prossimo!
Torno a casa con molti dubbi in testa ma con la quasi certezza che si tratta di una fregatura. Alle 13 circa ricevo una telefonata. E' ancora lei, Valentina, che con voce festante e gaia mi annuncia che ho superato brillantemente il primo colloquio e mi fissa il secondo. Incredibile! Vengono fatti una centinaio di colloqui al giorno nella sola Messina e già son riusciti ad inviare il fax ed ottenere una risposta positiva sul mio! Valentina vorrebbe farmi ritornare l'indomani, insiste, dice che è l'ultimissimo giorno disponibile ma io, che per quel giorno sarei stato impegnato e che ero convinto che trattavasi di una fregatura, le dico che non posso. Allora, come per magia, l'indomani (10 febbraio) non è più l'ultimo giorno ma riesce a spostare il secondo colloquio addirittura per martedì 13! Alla faccia dell'ultimo giorno!!!
IL SECONDO COLLOQUIO
Giorno 13 mi presento, sempre più sfiduciato, per questo secondo colloquio. Arrivo ancora una volta alle 10:29 ma stavolta vengo ricevuto puntualmente, alle 10;30.
Dimostrando la mia sfiducia nei loro confronti, faccio subito molte domande per testare la loro onestà. Le risposte sono molto vaghe ma, visto come stava andando la cosa, la buzzicona arriva subito al punto: prende un foglio, fa qualche scarabocchio e spara "andrai a promuovere le nostre aspirapolveri e prenderai 1000 euro di fisso più incentivi per ogni vendita per 3/4 mesi, dopodichè per altri 6/7 mesi il guadagno si moltiplicherà! Lavorerai solo 4 ore il pomeriggio, avrai due settimane di ferie, un giorno libero la settimana, bla bla bla!!!".
Ebbene, sono bastate queste cifre così sconvolgenti per farmi cambiare paradossalmente idea. Anzichè mollare tutto, rendendomi conto che si trattava di una truffa, quei soldi mi sono rimasti in testa e mi hanno fatto pensare a tante cose. Nella mia mente tramutavo questi soldi in patente, in Università, in libri. Sono stato uno sciocco, per non usare un termine più forte. Alla fine, mentre io la guardavo fingendo di ascoltarla ma in realtà pensando ai soldi, lei mi annuncia che già dall'indomani sarebbe iniziato un master di tre giorni per imparare a promuovere l'aspirapolvere. Timoroso le chiedo se questo corso sia a pagamento ed alla sua risposta negativa tiro un sospiro di sollievo. Mi dice "in bocca al lupo Matteo, spero che tu sia preso per il corso di domani, in giornata ti faremo sapere". Anche qui accenno ad una domanda ma vengo cacciato.
Verso le 16 mi chiama Valentina e mi dice che ho superato brillantemente anche il secondo colloquio e mi ricorda l'inizio del corso, fissato per l'indomani, sempre alle 10:30.
IL PRIMO GIORNO DEL MASTER
Giorno 14 arrivo come sempre puntualissimo. Salgo al primo piano e mi dicono di andare al secondo. Salgo al secondo piano, mi danno un tagliando col mio nome da attaccare sulla giacca, e mi dicono che sarei dovuto salire al terzo tra pochi minuti. Aspetto 1, 2, 5, 10, 15 minuti. Sono le 10:45 ed ancora aspetto. Arrivano gli altri poveri disgraziati quanto me e finalmente ci fanno salire.
Entriamo in una sala con la musica messa a tutto volume che non permette nemmeno di socializzare tra noi vittime. Noto che siamo in 12, tutti ragazzi sui 20 anni tranne un uomo di 32 anni, un altro sui 25/26 ed una donna di 29 (dice lei, ma ne dimostrava qualcuno di più). Poi, con circa un'ora di ritardo, si sarebbe presentato un tredicesimo ragazzo. Finalmente si comincia. Arriva una seconda buzzicona, Carmen, che ci chiede di presentarci brevemente (nome, hobby, esperienze lavorative, progetti per il futuro) e poi spiega come si organizza la Kirby e come si svolgerà il remunerativo lavoro. Ripete più o meno ciò che mi era stato detto durante secondo colloquio, ovvero descrive quale favoloso paese dei balocchi sia la Kirby.
Dopo una pausa sigaretta arriva un altro ragazzo a sostituire Carmen. Si tratta di Andrea, una delle persone più intelligenti e furbe di questo pianeta, il quale ci racconta in poco tempo, dimostrando un'arte oratoria da fare invidia a Benito Mussolini, alcune delle caratteristiche del Kirby. Fa battute davvero divertenti, ci fa ridere, sembra di assistere ad uno spettacolo che vorresti non finisse mai. E poi ha una faccia da bravo ragazzo che ti dà sicurezza, ti spinge a fidarti di lui. Mai, a prima vista, potresti pensare a quale livello di malvagità sia questa persona.
Alla fine ci viene detto che la selezione non è terminata bensì, prima di andar via, saremo chiamati uno per uno in un ufficio nel quale la prima buzzicona (quella degli pseudocolloqui) ci avrebbe annunciato la decisione definitiva. Arriva il mio turno e, come Alessia Marcuzzi al Grande Fratello, lei mi dice "Matteo, sono qui per dirti che (lunga pausa durante la quale fa una faccia strana che sembra presagire ad un "no") sei stato accettato! Adesso fai parte della nostra squadra! Lunedì firmerai il contratto!", poi mi dà un foglio di benvenuto nel quale c'è scritto che con la Kirby diventerò ricco e grande a patto di impegnarmi al 110% ed un altro foglio sul quale avrei dovuto scrivere i nominativi di amici e parenti dai quali avrei potuto esercitarmi insieme ad un tutor nei giorni venerdì, sabato e domenica.
La prima giornata del corso termina ed in me i dubbi continuano a moltiplicarsi ma vengono sovrastati dalle promesse di guadagno che ci vengono fatte. Il dilemma principale è questo: non è che vogliono solo vendere il Kirby ai miei parenti e poi mi dicono "arrivederci e grazie"? La risposta era semplice: sì. Ma mi rifiutavo di rinunciare anche alla remota possibilità di ottenere così tanti soldi (stando a quello che dicevano loro, e facendo due conti, arrivavo alla conclusione che vendendo un Kirby ogni 4 avrei guadagnato 6050 euro al mese!).
Appuntamento a domani, sempre alle 10:30.
IL SECONDO GIORNO DEL MASTER
Giorno 15 è quello decisivo.
Passo nelle vicinanze della Pegaso con notevole anticipo, verso le 10:00, ma già vi trovo Luca, un ragazzo calabrese di Lazzàro, un'altra "esca". Parliamo un po' dei tanti dubbi che ci sono sorti in questi giorni, cerchiamo di darci le risposte. Arriviamo alla conclusione che, comunque sia, valga la pena provare.
Alle 10:25 saliamo. Noto che non sono stati accettati al secondo giorno di corso proprio i tre meno giovani. La cosa è molto particolare, mi insospettisce, ma al momento non gli do il giusto peso.
Si inizia. Questo secondo giorno è dedicato alla spiegazione dettagliata del Kirby ed il protagonista assoluto è Andrea che ne spiega le molteplici funzionalità e lo fa apparire come l'elettrodomestico più utile e facilmente vendibile del mondo. Lo ammetto, ci sono cascato, ho creduto a tutte le sciocchezze che raccontava. Ho creduto ai brevetti Nasa, alla garanzia di 35 anni, a tutto. Lo ripeto, mi dava sicurezza.
Ho cominciato a prendere appunti come un ossesso, scrivevo tutto quello che c'era da scrivere, studiavo ogni frase, ogni battuta, ogni singola virgola di Andrea. Lo vedevo come un modello. Pensavo "se dico nelle case ciò che sta dicendo lui, venderò tanti Kirby da guadagnare 10mila euro al mese". E lo ribadisco. Se mi mettete un Kirby davanti, ve ne parlo ininterrottamente per un'ora di seguito. Andrea era diventato il mio idolo, così, in pochissime ore. Tutti i dubbi che avevo li esternavo a lui perchè mi fidavo delle sue risposte rassicuranti. Aveva una risposta per tutto.
Poi parla del prezzo. Ci domanda "secondo voi quanto costa un Kirby?" Viste tutte le dimostrazioni pratiche che aveva fatto, mi veniva da rispondere "5000 euro?" ma, visto che gli altri miei "colleghi" si aggiravano sui 1500, io mi sono limitato a stare zitto. La risposta era 4000. In fin dei conti mi sarei avvicinato più degli altri.
Se ne va Andrea, torna Carmen. Ed è grazie a quest'ultima che mi sono salvato. Se Andrea era fin troppo rassicurante, lei era l'opposto. Entra e ci dice che, se durante le simulazioni dai nostri conoscenti, essi volessero acquistare il Kirby, ci sarà uno sconto del 20-25%. Ma solo per loro. E' stato questo il momento decisivo, quello nel quale ho capito che qualcosa non andava, che al 99% il loro obiettivo fosse vendere il Kirby a parenti ed amici prima, e sottolineo prima, della firma del contratto.
Torno a casa molto scosso. Dopo pranzo provo a fare una ricerca su internet su un motore di ricerca. Digito "Kirby+Pegaso" e vengono fuori migliaia di pagine che iniziano ad insospettirmi. In tanti, troppi, raccontano la propria storia che sembra scritta dal sottoscritto. La stessa telefonata, gli stessi colloqui, lo stesso master, gli stessi dubbi. E poi la testimonianza di chi ha proseguito incurante di tutto ed è finito nella loro rete, impoverendo i conoscenti ed arricchendo i responsabili del Kirby.
Gente che è stata umiliata, derisa, che è caduta in depressione perchè non è stata capace di vendere abbastanza Kirby, gente che non ha mai ricevuto nemmeno un centesimo (nè una lira, perchè questa è una storia che va avanti da decenni) o che è riuscita a guadagnare solo truffando i parenti. Sì, truffandoli, perchè sempre navigando sulla rete scopro che il Kirby non è affatto un elettrodomestico così efficiente, scopro che negli Usa viene venduto ad appena 500 dollari (meno di 500 euro). E inoltre, scopro che anche i centralinisti non vengono affatto pagati. Devono cercare di fissare molti appuntamenti e, solo se la vittima di turno accetta, gli verrebbe data una somma (il condizionale è d'obbligo, perchè in realtà non vengono pagati).
Ecco spiegato perchè Valentina ha ripetuto più volte il proprio nome. E capisco anche perchè ella non mi ha parlato per telefono del fatto che la Pegaso è un franchising della Kirby, proprio perchè la Kirby è tristemente conosciuta. Ed ecco perchè la prima buzzicona mi ha chiesto se conoscessi la Kirby, sempre per il motivo di cui sopra. E tanti, tanti altri dubbi, sono risolti sempre leggendo sulla rete le varie testimonianze. Quella notte restai sveglio fino alle cinque di mattina per leggere il più possibile. Il sonno, il mal di testa, gli occhi rossi non riuscivano a convincermi a spegnere il pc. Dovevo sapere. Dovevo sapere il più possibile per poi andare il giorno dopo ad informare le altre esche come me. Potevo fregarmene degli altri, potevo fare una telefonata la mattina seguente, dire ad Andrea che non mi sarei presentato per un qualsivoglia motivo, e salvarmi. Invece no. Non sarebbe stato sufficiente.
Il problema principale in Sicilia è l'omertà. Come diceva Giovanni Falcone, l'omertà non è una caratteristica prettamente dei mafiosi, bensì dei siciliani tutti. Ed io, che apprezzo la figura di Falcone, che mi sono commosso guardando il film dedicato a lui e quello dedicato a Paolo Borsellino, che ho letto diversi libri su questi due eroi, io che mi ritengo con un po' di supponenza più maturo degli altri miei coetanei, io che stavo per essere sfruttato, io che ero stato visto da loro come un cretino qualunque, io che sogno di diventare qualcuno, di essere importante, di distinguermi, io che sono malato di protagonismo ma che credo nella giustizia, io che zitto non so stare, ma che alle parole preferisco i fatti, non potevo scegliere la strada comoda. Dovevo informare gli altri, assumermi le mie responsabilità davanti ad Andrea, dirgli ciò che pensavo. Dovevo reagire. Alle 5 spengo il pc, verso le 5:30 prendo sonno, alle 6 mi risveglio. Devo prendere il treno alle 7.
IL TERZO GIORNO DEL MASTER
Per giorno 16 l'appuntamento era ancora alle 10:30, ma io sono lì nei pressi già un'ora prima. Il nervosismo di quel giorno non so se l'ho mai avuto nè se mai l'avrò. Nonostante l'ora, entrano Carmen ed altri elementi poco raccomandabili che già avevo visto in precedenza. Arriva anche qualche ragazzo del call center, tra cui quella che continuo ad immaginare sia Valentina. Mi vedono tutti. E immagino che tutti si siano insospettiti. Ero lì che passeggiavo, con una Marlboro in bocca sempre spenta (ne avevo solo due e non potevo andare a comprarle col rischio di allontanarmi e fare entrare le altre vittime senza averli avvertiti della truffa). Poi arriva un furgoncino giallo che sembra abbia posteggiato lì apposta per me, per essermi d'ausilio. Da là dietro c'era una visuale perfetta e nessuno poteva più vedermi.
Poco dopo le 10 arriva Luca. Stava forse già per salire con notevole anticipo ma gli faccio cenno e lui mi si avvicina. Gli racconto più o meno tutto quello che mi ricordavo, lo convinco che è una truffa. Mi ringrazia. Poi arrivano altri tre ragazzi (due femmine ed un maschio) calabresi, tutti insieme, faccio segno anche a loro di avvicinarsi e racconto nuovamente ciò che avevo scoperto. Loro sono un po' più titubanti, vorrebbero andare a controllare in un internet point la veridicità di ciò che affermavo, ma non c'era tempo, erano già le 10:25. Verso le 10:30 arriva anche un ultimo ragazzo il quale viene informato da Luca (io non ce la facevo più). Mancavano soltanto due ragazze che però, a quanto ho capito, non si sono mai presentate. Forse anche loro hanno scoperto qualcosa ma hanno preferito starsene a casa.
Alle 10:40 circa, dopo diversi richiami da parte di un centralinista, decidiamo di salire. Ho deciso, parlo io. Saliamo al secondo piano e chiedo ad una centralinista "C'è Andrea?". Io ero già scurissimo in volto, ero alterato di mio, ma volli enfatizzare il tutto. Avevo un paio di occhiali e continuavo a sbatterli sulla mia gamba, il rumore per quella poverina immagino fosse insopportabile. Impaurita, va ad informarsi, dopo un po' torna e ci dice di attendere fuori. E così facciamo. Gli altri tutti in piedi, io seduto sulle scale. Dopo 2/3 minuti arriva un ragazzo e ci dice "se volete seguirmi...", io aspetto un po', faccio un altro "tiro" alla mia sigaretta (sempre spenta!) e poi mi alzo. Lo faccio passare avanti, lui ci invita a salire al terzo piano e sederci. Ma io gli dico "prima devo parlare con Andrea", lui "Andrea?", ed io insisto "Sì, Andrea o un altro responsabile. Insomma, un truffaldino qualsiasi, non ho preferenze". Finge di non sentire e riscende le scale.
Appena saliti al terzo piano vedo Andrea e gli dico che voglio parlargli. Lui mi dice di aspettare, probabilmente dal mio sguardo ha intuito il "tema" della discussione. Dopo circa dieci minuti torna e mi invita ad entrare in uno stanzino per parlare a tu per tu. Commetto due errori: gli stringo la mano (una cosa che va fatta solo con le persone che meritano rispetto); accetto di parlare a quattr'occhi lasciando gli altri all'oscuro di tutto. Quest'ultimo errore si rivelerà gravissimo.
In poche parole gli dico di cosa sono venuto a conoscenza. Lui, come ovvio, prova a smentire tutto e sostiene che loro son seri. Mentre parla tiene in mano un tagliacarte del quale non vi nascondo che, per mezzo secondo, ho avuto un po' di paura. Guardo l'oggetto e, rivolgendomi ad Andrea, gli faccio una battuta: "mi stai minacciando?" Lui mi risponde di no e gli credo.
In ogni modo gli chiedo il contratto e, alla sua risposta negativa, gli dico che non se ne fa nulla. Me ne vado non prima di avergli, ahimè, nuovamente stretto la mano. Gli altri ragazzi mi fanno alcune domande, gli rispondo che ne avremmo parlato meglio una volta fuori di lì. Loro mi dicono di aspettarmi giù chè dopo un po' mi avrebbero raggiunto. Scendo, aspetto 15/20 minuti (durante i quali informo altri due ragazzi che avevano appena fatto il secondo colloquio). Niente da fare. Molto probabilmente, Andrea è riuscito a convincerli nuovamente. E la colpa è mia. Avrei dovuto lasciarli entrare ed ascoltare come Andrea si arrampicava sugli specchi nel tentativo di difendersi dalle accuse.
Azzardo un pronostico. Probabilmente, questi 5 ragazzi all'inizio qualche soldino lo vedranno, soprattutto se il tutor riuscirà a vendere il Kirby ai parenti. Così penseranno che il sottoscritto fosse in errore. Dopodichè, vedranno la vera verità e lì saranno i problemi. Non sono riuscito a scambiare il numero di telefono con nessuno di loro per cui non ho notizie. Comunque, speriamo bene. In ogni caso, se guadagneranno qualcosina lo dovranno al sottoscritto.
Torno a casa e sono fiero. Mi sento un dio. Non mi capita spesso di star così bene, ma stavolta è successo. Nonostante i sogni di guadagnare siano svaniti, sto insolitamente bene. Questo perchè ho obbedito alla mia coscienza, ho aiutato gli altri ragazzi in pericolo. Ma non voglio i complimenti di nessuno. Se pensate che io sia stato altruista vi sbagliate. Sono stato paradossalmente l'opposto, sono stato egoista, perchè ho obbedito alla mia coscienza ed a nessun altro.
Ma non finisce qui.
IL PROGETTO
No che non può finire qui. La guerra è appena iniziata. Informerò "Mi manda raitre", "Striscia la notizia" e "Le iene", farò dei volantini (tutto a spese mie) per informare le possibili vittime, cercherò di portare dalla mia parte i mal pagati centralinisti, sporgerò denuncia alla polizia.
Devo vincerla questa guerra. E siamo solo all'inizio. L'unico problemino è che loro sanno tutto di me, dal numero di cellulare all'indirizzo di casa, ma io non ho paura. Il mio scudo è rappresentato dalla consapevolezza di essere dalla parte del giusto, dalla parte della mia coscienza pulita.
A DOMANDA RISPONDO
- Perchè telefonano a casa? Perchè a loro conviene, spendono meno di quanto spenderebbero per inserire annunci sui giornali. Tanto i centralinisti non li pagano o li sottopagano.
- Perchè durante la telefonata non si presentano come "Kirby"? Perchè la Kirby è tristemente nota per i suoi mezzucci, preferiscono non far scappare subito la possibile "esca".
- Perchè il/la centralinista tiene a dire il proprio nome durante la telefonata? Perchè vien detto loro che per essere pagati devono fissare un certo numero di appuntamenti al mese (cosa contro la legge) altrimenti non vedono un centesimo.
- Perchè ci sono due colloqui pressochè uguali? Per far pensare all'esca che ci sia stata una selezione.
- Perchè Dopo il primo giorno di master vengono spesso tolti i meno giovani? Anche qui per far credere a chi rimane che vi sia stata una selezione.
- Chi sono questi meno giovani? Le possibilità son due: o sono dei complici, o sono anche loro delle vittime che vengono messe lì solo per far numero ma che sono scartati prima dell'inizio.
- Il Kirby è davvero un ottimo prodotto? No, basta fare un giro dei siti sulla rete per leggere il parere negativo di alcuni esperti in merito. Si scopre anche che la Nasa c'entra ben poco e si viene a conoscenza che il 99% di ciò che vien decantato è in realtà inventato.
- Il prezzo elevato è giustificabile? No, anzi, alla fine si finge di operare qualche sconto al possibile acquirente e il prezzo arriva anche a dimezzarsi.
- Perchè il contratto vien fatto firmare dopo i tre giorni di prova? Perchè si cerca di vendere il Kirby ai parenti della vittima.
- Il contratto poi viene firmato? Questo non lo so perchè mi son fermato prima, però probabilmente non c'è nessun contratto. Se c'è, è ben diverso da quello di cui si parlava.
- Cosa succede durante le demo (le dimostrazioni)? Se l'acquirente non compra, devi chiamare l'agenzia che cercherà di convincerlo proponendo sconti e insultando chi non desiste. Inoltre, prima di andare, devi chiedere numeri di telefono di persone interessate.
- Cosa bisogna fare per continuare a lavorare (leggesi "essere schiavizzati")? Bisogna dar loro ogni mese almeno 100 numeri di telefono di persone interessate.
- Cos'è un meeting? E' un incontro che si svolge ogni lunedì mattina. Ufficialmente si balla e ci si diverte, in realtà si umilia e deride chi non riesce a vendere molti Kirby.
Se avete da fare altre domande, risponderò volentieri e aggiungerò il tutto alla lista qui sopra.
L'INNO DEI KIRBIANI
Alcuni di voi si saranno chiesti che ci fa un post così serio sul mio blog. Avete ragione! Quindi provvedo inserendo un inno che ho inventato in onore delle povere vittime del mondo Kirby! La musica è quella dell'inno di Mameli!

ADEPTI DI KIRBY

Adepti di Kirby
il Kirby è la vita.
Tra demos e meetings
la dignità è perduta.
Dov'è il contratto?
Lo aspetto da tanto!
E il fisso mensile
io mai lo otterrò!

Adepti di Kirby
un Kirby è per sempre.
Giriamo per case
e truffiamo la gente.
Dov'è l'acquirente?
Non compran mai niente!
Noi schiavi d'un team leader
il qual ci arruolò!

Affidiamoci al tutor
truffiamo il parente
solo lui cedette
e il Kirby comprò!

Proviamo per mesi
a truffar la gente
ma solo il parente
alla fine acquistò!

Sì!!!

74 commenti:

Ej86 ha detto...

Grande, davvero!
Da Messina a Bergamo, credimi, è sempre la stessa triste storia...dobbiamo muoverci!!

Matteo-86 ha detto...

Anche da te hanno escluso i più anziani dopo il primo giorno di master?

Ciao!

Anonimo ha detto...

ciao qui in sardegna è la stessa cosa! io sono in fidanzato di una ragazza ke ha fatto sia la centralinista ke la consulente e anke qui è tutta una truffa colosale! tra l altro nn sono neanke sicuro ke siano così in regola a livello finanziario! ormai ci sono un sacco di uffici anke qui! ma nn si può davvero kiamare striscia o almeno la finanza?

Matteo-86 ha detto...

Non preoccuparti che qualcosa faremo. Io per primo. Se hai letto tutto il post (se hai avuto questo coraggio...) avrai visto il mio progetto.

Ciao!

Ej86 ha detto...

ah sì, i vecchiacci via dopo una settimana...ma temo dopo aver dato i nomi, purtroppo per loro!

valeria ha detto...

Caro Matteo anch'io sono stata chiamata a casa e mi son convinta ad andare al colloquio dal momento che stava per scadere il mio contratto nella mia precedente azienda.
Sono scappata subito al primo colloquio però non appena mi hanno detto che si trattava di Kirby (ne avevo già sentito parlare).
Grazie a te adesso so nei dettagli tutto quello che mi son risparmiata.
un bacio e non ti preoccupare. Ti capiterà presto di fare un colloquio serio. ciao

Matteo-86 ha detto...

Sì Vale pensa pure che una ragazza di Reggio ha addirittura stracciato il contratto che aveva in precedenza...

Il colloquio serio? Mah, domani ne ho uno per un call center, diciamo che il tutto non lascia presagire al meglio! Comunque ci provo...

Grazie e ciao ;)

valeria ha detto...

In bocca al lupo Matteo.
Non sminuire il call center. Anch'io ho cominciato così, ho imparato tantissimo e poi ho cambiato lavoro sempre in meglio.
Ti auguro lo stesso!!!!!!!!ciao...

Alessio ha detto...

Eheh grande post, io ne ho fatto un altro che ti invito a leggere dove ti ho anche linkato.

Eccolo:

http://alessios4.blogspot.com/2007/02/aspirapolvere-kirby-che-commenti.html

Spero che inserirai anche il mio blog nella lista ;)

Michela ha detto...

Ciao!!!
grazie del racconto e delle dtriite in materia, ho conosciuto la triste storia di sti 4 truffaldini e della loro pseudo aspirapolvere,grazie al blog di alessio e un paio di gg fa, avendo un pò di tempo libero, tutti i vari commenti su ciao.it yahoo e roba varia!!
Ti inserisco tra i miei blog amici, e il mio prossimo intervento lo dedicherò anche io a questa truffa.. piuù siamo meglio è!!
Buona Giornata conterraneo XD

Anonimo ha detto...

Guarda le cazzate che ho letto in sto blog nn le ho mai lette da nessuna parte! complimentoni Matteo!!!!

Matteo-86 ha detto...

Grazie, sono commosso...

Luigi ha detto...

Ciao Alessio il tuo blog sul Kirby è interessante possso pubblicarti sul mio blog(che gia conosci)?
Naturalmente aggiungendo il tuo indirizzo,se vuoi puoi mandarmi 1 mail al mio indirizzo di posta
anche quello lo conosci gia

Matteo-86 ha detto...

Beh il mio non è un blog sul Kirby e poi mi chiamo Matteo!

Comunque io ti ho già linkato da tempo...

Ciao, continua così ;)

alExV ha detto...

ho notato che la tua avventura anzi disavventura in kirby è simile alla mia solo che io ho creduto troppo alle boiate che raccontavano....kmq mi sembra strano che al secondo colloquio i piu giovani erano stati scartati anche perchè loro cercano di avere piu nomi possibili da tutti almeno questo succedeva dov'ero io (italpride)kmq ti sei salvato dalla cosa più schifosa del sistema kirby,i buoni omaggio cioè passare giornate nei centri commerciali per raccogliere numeri di telefono sennò senza i 25 nomi non lavoravi il giorno dopo...ciao:)

Anonimo ha detto...

non so se questo psot risale a quando cercavi lavoro e se poi l'hai trovato.
comunque io sono incappato nella stessissima cosa..solo che sono FUGGITO dopo 2 secondi dal mio ingresso in un ufficio che mi sembrava lo studio di STREISCIA LA NOTIZIA..MUSICA ALTISSIMA,ragazze vestite come VELINE e quant'altro...
Avevo capito subito che si trattava di una colossale CAZZATA e buon per te che l'hai scoperto in tempo..la ricerca di lavoro è davvero un lavoro LOGORANTE..
Buiona vita dal Guru

http://mattiureloaded.blog.excite.it

Anonimo ha detto...

e cmqa i piu vecchi vengono scartati,perchè in genere sono più diffidenti e smaliziati dei giovani spesso alla ricerca del primo lavoro che non sanno come cammina il mondo e quanto sia pieno di SQUALI..e parlo epr cognizione di causa..

http://mattiureloaded.blog.excite.it

Giovanni ha detto...

Cari amici, ho letto con molto interesse parecchi blog sull'"affaire" Kirby.
Sono da 30 anni giornalista specializzato in un settore molto particolare, il che mi permette di avere contatti privilegiati con la NASA e altre aziende del settore aerospaziale nel mondo.
Mi sono tolto la curiosità di definire, una volta per tutte, se la NASA o qualsiasi altro ente del settore, abbia mai, dico mai, sviluppato, promosso, utilizzato o sia coinvolta in qualunque modo in progetti legati al "sistema Kirby".
Le persone contattate, che gestiscono a livello economico i progetti della NASA, mi hanno confermato che NESSUN PROGETTO relativo a questo dispositivo è mai stato preso in considerazione dalla NASA medesima, alle mie insistenze (date dalle "certezze" che ho letto sui blog riportate dai dealer Kirby) si sono fatti una risata, dicendo che lì da loro non lo utilizzano neppure per pulire gli uffici, anche se è un marchio discretamente conosciuto negli USA.
Il mio interesse per questo prodotto è stato provocato dal fatto che una mia cara amica ha rischiato di entrare nel "meraviglioso mondo", per cui ho ritenuto opportuno mostrarle i commenti di chi ha già subito delusioni del genere, cosa che l'ha fatta immediatamente desistere da ogni ulteriore interesse per la Kirby.
C'è da dire che mi ha dato i suoi appunti, presi nella prima e seconda sessione "master", appunti che riportano una serie di incongruenze, a partire dal rendimento del motore che, assorbendo circa 600 Watt ne renderebbe 3000...ora io, oltre ad essere giornalista, sono anche ingegnere elettronico, e so per certo che tale possibilità è esclusa dalle leggi della fisica.
Fra le altre cose, ho chiesto ad uno dei miei amici americani di informarsi quanto costa lì il famoso aspirapolvere, mi è stato mandato un fax con la copia di un'offerta in cui il dispositivo viene venduto, completo di una nutrita serie di accessori, a 650 dollari (circa 550 Euro), con la possibilità di pagarlo a rate, e senza interessi...
Ora mi chiedo..ma non sarà che questi della Kirby italiana lo comprano (sul venduto) in USA a 550 Euro e lo rivendono qui a 3000?
Inoltre ci sarebbe un interessante spunto per la Guardia di Finanza che sarebbe giusto verificasse se vengono pagate le tasse relative alle vendite di prodotti Kirby, come deve avvenire per ogni transazione, e se viene rilasciato un documento fiscale (riportante la cifra effettivamente pagata) a conclusione della vendita, unico documento valido per avvalersi della garanzia di legge. Non credo che tutti paghino in contanti per cui gli assegni dei malcapitati che hanno acquistato l'oggetto, potranno essere presi a riferimento per verificare la rispondenza fra fatture o ricevute emesse ed il corrispettivo pagato.
Sfruttando qualche piccola conoscenza che ho, ho discretamente portato la cosa a conoscenza di un ufficio che, da quanto mi è stato detto, e non ho motivo di dubitarne, andrà a fondo della questione espletando quelle indagini che competono all'Autorità Investigativa.
Quello che più direttamente e personalmente sto facendo è di informare la redazione di "mimandaraitre" dell'opportunità di dedicare un servizio alla nota società, in modo tale che, invitati alla puntata, come sempre viene fatto dai colleghi della redazione della trasmissione, i dirigenti della medesima possano fare valere i loro punti di vista, una volta tanto non in una casa di vecchietti o di persone ingenue.
Un cordiale saluto a tutti

Giovanni

Giovanni ha detto...

Cari amici, ho letto con molto interesse parecchi blog sull'"affaire" Kirby.
Sono da 30 anni giornalista specializzato in un settore molto particolare, il che mi permette di avere contatti privilegiati con la NASA e altre aziende del settore aerospaziale nel mondo.
Mi sono tolto la curiosità di definire, una volta per tutte, se la NASA o qualsiasi altro ente del settore, abbia mai, dico mai, sviluppato, promosso, utilizzato o sia coinvolta in qualunque modo in progetti legati al "sistema Kirby".
Le persone contattate, che gestiscono a livello economico i progetti della NASA, mi hanno confermato che NESSUN PROGETTO relativo a questo dispositivo è mai stato preso in considerazione dalla NASA medesima, alle mie insistenze (date dalle "certezze" che ho letto sui blog riportate dai dealer Kirby) si sono fatti una risata, dicendo che lì da loro non lo utilizzano neppure per pulire gli uffici, anche se è un marchio discretamente conosciuto negli USA.
Il mio interesse per questo prodotto è stato provocato dal fatto che una mia cara amica ha rischiato di entrare nel "meraviglioso mondo", per cui ho ritenuto opportuno mostrarle i commenti di chi ha già subito delusioni del genere, cosa che l'ha fatta immediatamente desistere da ogni ulteriore interesse per la Kirby.
C'è da dire che mi ha dato i suoi appunti, presi nella prima e seconda sessione "master", appunti che riportano una serie di incongruenze, a partire dal rendimento del motore che, assorbendo circa 600 Watt ne renderebbe 3000...ora io, oltre ad essere giornalista, sono anche ingegnere elettronico, e so per certo che tale possibilità è esclusa dalle leggi della fisica.
Fra le altre cose, ho chiesto ad uno dei miei amici americani di informarsi quanto costa lì il famoso aspirapolvere, mi è stato mandato un fax con la copia di un'offerta in cui il dispositivo viene venduto, completo di una nutrita serie di accessori, a 650 dollari (circa 550 Euro), con la possibilità di pagarlo a rate, e senza interessi...
Ora mi chiedo..ma non sarà che questi della Kirby italiana lo comprano (sul venduto) in USA a 550 Euro e lo rivendono qui a 3000?
Inoltre ci sarebbe un interessante spunto per la Guardia di Finanza che sarebbe giusto verificasse se vengono pagate le tasse relative alle vendite di prodotti Kirby, come deve avvenire per ogni transazione, e se viene rilasciato un documento fiscale (riportante la cifra effettivamente pagata) a conclusione della vendita, unico documento valido per avvalersi della garanzia di legge. Non credo che tutti paghino in contanti per cui gli assegni dei malcapitati che hanno acquistato l'oggetto, potranno essere presi a riferimento per verificare la rispondenza fra fatture o ricevute emesse ed il corrispettivo pagato.
Sfruttando qualche piccola conoscenza che ho, ho discretamente portato la cosa a conoscenza di un ufficio che, da quanto mi è stato detto, e non ho motivo di dubitarne, andrà a fondo della questione espletando quelle indagini che competono all'Autorità Investigativa.
Quello che più direttamente e personalmente sto facendo è di informare la redazione di "mimandaraitre" dell'opportunità di dedicare un servizio alla nota società, in modo tale che, invitati alla puntata, come sempre viene fatto dai colleghi della redazione della trasmissione, i dirigenti della medesima possano fare valere i loro punti di vista, una volta tanto non in una casa di vecchietti o di persone ingenue.
Un cordiale saluto a tutti

Giovanni

Giovanni ha detto...

Scusami, ho visto che il mio post appare due volte, ma io l'ho inserito una volta sola, ti prego di cancellarne uno, grazie e saluti

Giovanni

Bloggazzi ha detto...

Che tristezza...bisognerebbe denunciarli...www.bloggazzi.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Ciao, anche io ho avuto un simile "incontro ravvicinato", finito al primo colloquio grazie alla mia tempestiva ricerca su internet e la scoperta di cosa si trattasse davvero. Mi auguro che Giovanni possa davvero muovere mimandaraitre ed altri, io, essendomi fermata al primo colloquio non penso avere dati sufficienti per alcun tipo di denuncia (nè conosco giornalisti o altro...). Unica cosa pubblicizzerò (in negativo) la cosa!
In bocca al lupo a tutto per la ricerca di lavoro!
Roberta
PS detto tra noi, unico termine che mi viene pensando a questo fatto è "schifosi avvoltoi"

Third Eye ha detto...

Massimo rispetto a te per la scelta di dire la verità e il muso di non star zitto: purtroppo siamo in Italia e nonostante usino palesemente menzogne e tecniche da ciarlatano (e gà mi contengo), dubito qualcuno alzerà un dito...

Tanto più che questi son "furbi" (parola che i francesi ci hanno affibbiato e che ha la radice un'altra che significa "ladro", ricordiamolo) e vengon su a grappoli di Srl...

La mia esperienza (e raccolta di altre che in parte già conoscerai), con il loro pacco-meeting e pure la leggenda della venditrice muta:

http://www.yumeshima.net/board/index.php?PHPSESSID=a23223bae16e4c17f853f3ac423f7720&topic=2347.msg52648#msg52648

Anonimo ha detto...

BUONGIORNO, HO LAVORATO A FIRENZE PER 6 MESI NELL'UFFICIO KIRBY DI FIRENZE DA GENNAIO A GIUGNO 2005, VENDENDO 42 MACCHINARI. LA MIA ESPERIENZA DI VENDITA (23 ANNI) SU 45 DI ETA', MI PORTA A DIRE CHE UN PRODOTTO VALIDO E FUNZIONALE COME IL KIRBY NON LO AVEVO MAI VISTO. POCO IMPORTA SE SONO STATO SELEZIONATO CON UNA TELEFONATA A CASA CHE NON SPECIFICAVA CHE SI TRATTAVA DI UN ASPIRATORE IGIENIZZANTE O SE PREFERITE UN ASPIRAPOLVERE. NESSUNO MI HA OBBLIGATO A PRESENTARMI AI COLLOQUI. QUANDO HO VISTO IL KIRBY VOLEVO ALZARMI E ANDARMENE PERCHE' HO PENSATO: "IO VENDERE UN ASPIRAPOLVERE? MA CHE MI PIGLIANO IN GIRO?".
PER CORRETTEZZA ED EDUCAZIONE VERSO LE PERSONE CHE MI STAVANO OSPITANDO, SONO RIMASTO E QUANDO L'HO VISTO FUNZIONARE HO PRESO UNA DECISIONE. TORNATO A CASA HO INFORMATO MIA MOGLIE CHE AVEVO TROVATO CIO' CHE FACEVA PER ME. IN UN ATTIMO HO VISTO REALIZZARE UNA POSSIBILITA' NON INDIFFERENTE DI GUADAGNARE. IN QUEI SEI MESI OLTRE AI 42 MACCHINARI HO VENDUTO ANCHE 24 SPAZZOLE LUCIDA PAVIMENTI, CHE SONO ACCESSORI OTTIMI E CHE EVITANO ALLE DONNE DI ROMPERSI LA SCHIENA PER LUCIDARE I PAVIMENTI. IL MATERIALE CON CUI E' COSTRUITO IL KIRBY E' ALLUMINIO E NON PLASTICA E SE SI E' CAPACI A VENDERE, SAPPIATE CHE E' UN ARTICOLO CHE SI VENDE DA SOLO. PER QUELLO CHE RIGUARDA LA TECNICA DI VENDITA OGNI AZIENDA HA LE PROPRIE STRATEGIE E LE AZIENDE SONO FORMATE DA UOMINI. SE CAPITA UNA MELA MARCIA NON E' AUTOMATICO CHE SIANO TUTTE MARCE. LA VENDITA DIRETTA DEL KIRBY E' DURA E FATICOSA, MA ANCHE DIVERTENTE. BISOGNA VEDERE CON CHE ANIMO UN INDIVIDUO SI CIMENTA NELL'ARTE DI VENDERE O DI LAVORARE. ANDARE IN UFFICIO DOVE IL TUO CAPO TI STRESSA E' ALTRETTANTO DURO E FATICOSO, ALZARSI ALLE 3,30 PER CONTROLLARE I FRIGORIFERI AL SUPERMERCATO NON E' INCORAGGIANTE ECC.ECC., MA QUALCUNO LO DEVE PUR FARE E QUALSIASI LAVORO E' DIGNITOSO PERCHE' BISOGNA ESSERE DIGNITOSI ANCHE SE SI LAVANO A MANO LE FORME DI FORMAGGIO IN UN CASEIFICIO (COSA CHE HO FATTO A SUO TEMPO). QUINDI O SI E' IN GRADO DI SCEGLIERSI UN LAVORO SU MISURA O CI SI ADATTA CON QUELLO CHE SI HA. DATO CHE QUESTA AZIENDA E' SULLA CRESTA DELL'ONDA DA 100 ANNI E IN TUTTO IL MONDO, SE FOSSE STATA UN'AZIENDA TRUFFALDINA SAREBBE MORTA PRIMA ANCORA DI COMINCIARE CONSIDERATO IL FATTO CHE E' AMERICANA (E IN AMERICA NON ESISTONO MEZZE MISURE). SE TRUFFI SEI SPACCIATO. QUINDI SE NON SI E' IN GRADO DI REGGERE RITMI, TEMPI E METODI, BISOGNA CERCARE UN LAVORO IDONEO, MA OGGI NON C'E' PIU' TRIPPA PER GATTI. HO LASCIATO L'UFFICIO KIRBY DI FIRENZE PER MOTIVI DI IMPEGNI MIEI PERSONALI DATO CHE NON RIUSCIVO PIU' A SEGUIRLI E MI E' DISPIACIUTO "MOLLARE", MA GLI IMPEGNI PRESI IN PRECEDENZA PER ME VALEVANO E VALGONO PIU' DI QUALSIASI LAVORO. COMUNQUE HO LAVORATO ANCHE PER UNA DELLE PIU' GRANDI AZIENDE ITALIANE NEL SETTORE ANTI INFORTUNISTISTICO E ANTINCENDIO RICOPRENDO LA CARICA DI DIRETTORE COMMERCIALE CON 22 VENDITORI, POI ANCHE PER L'AZIENDA N°1 AL MONDO NEL SETTORE COSTI ENERGETICI STABILENDO UN RECORD CHE DAL 1933 NESSUNO MAI PRIMA DI ME AL MONDO AVEVA REALIZZATO. EBBENE DALLA PRIMA AZIENDA SONO ANDATO VIA PERCHE' ERO STATO RAGGIRATO DALLA PROPRIETA' IN MODO ANCHE INELEGANTE, MENTRE DALLA SECONDA AZIENDA SONO ANDATO VIA PERCHE' MI ERANO STATE PROMESSE SITUAZIONI ECONOMICHE E DI CARRIERA CHE ALLA FINE NON HANNO VOLUTO MANTENERE. DA QUESTA AZIENDA I PEZZI MIGLIORI, COMPRESO IL DIRETTORE COMMERCIALE, HANNO TOLTO IL DISTURBO. CHI HA PROMESSO E NON MANTENUTO HA PAGATO PER LA DECISIONE DELLA SUA SCELTA, COME E' LOGICO CHE FOSSE.
HO LAVORATO NEL SETTORE PELLETTERIA CON VARI ARTIGIANI E MI SONO VISTO CACCIARE PERCHE' ACCUSATO DI GUADAGNARE (IN PROPORZIONE), PIU' IO DEL TITOLARE!!! MA SI PUO' ESSERE COSI' DEFICIENTI? EPPURE C'E' GENTE (E SONO MOLTI), CHE TI SFRUTTA E POI, QUANDO SALGONO I GUADAGNI TI BUTTANO IN MEZZO ALLA STRADA, COME E' SUCCESSO A ME E PIU' DI UNA VOLTA! ALLA KIRBY NON GLI PARE IL VERO DI TROVARE QUALCUNO CHE DEDICA LA PROPRIA ESISTENZA ALLA VENDITA DEL KIRBY, MA BISOGNA VEDERE UNO COSA VUOLE FARE NELLA VITA. HO VISTO GENTE CHE GRAZIE A QUESTO SISTEMA HA GUADAGNATO IN UN ANNO QUELLO CHE PRIMA GUADAGNAVA IN QUASI 10 ANNI DI LAVORO E QUELLO ERA SOLO IL PREMIO ANNUALE!!! CERTO NON PER TUTTI E' COSI' E IO MI SONO CHIESTO SE ERO DISPOSTO A PAGARE IL PREZZO PER ARRIVARE A TANTO. LA RISPOSTA E' STATA NO OVVIAMENTE, ALTRIMENTI SAREI RIMASTO ALLA KIRBY E SONO SICURO CHE AVREI REALIZZATO CERTI GUADAGNI ANCH'IO. HO VISTO ANCHE CHI HA PROVATO A FARE L'IMPRENDITORE KIRBY, MA NON AVEVA I NUMERI PER FARLO ED E' RIMASTO STRITOLATO. FORTISSIMO VENDITORE, PERCHE' IO NON HO MAI VENDUTO 15 O 20 KIRBY AL MESE, QUESTI VENDITORI SI', MA SAREBBE STATO MEGLIO SE FOSSERO RIMASTI A FARE IL VENDITORE. IN EFFETTI QUANTI CALCIATORI DI ENORME SUCCESSO FINITA LA CARRIERA SONO DIVENTATI OTTIMI ALLENATORI O VALIDI DIRIGENTI? EPPURE CHI CONOSCE IL CALCIO MEGLIO DEI GIOCATORI DI SUCCESSO?
NON E' TUTTO COSI' SCONTATO E NON DI SOLO PANE VIVE L'UOMO. LA MIA SCELTA E' STATA UN'ALTRA. PER CONCLUDERE NON SONO STATO PAGATO PER SCRIVERE QUESTE PAROLE, MA E' QUELLO CHE MI SENTIVO DI DIRE DOPO AVERE LETTO CERTE AFFERMAZIONI DIFFAMATORIE ED INGIUSTE SUL KIRBY E SULLA ORGANIZZAZIONE DI VENDITA DETTE MAGARI DA CHI, IN UN MOMENTO DI RABBIA, HA CREDUTO DI ESSERE STATO PRESO IN GIRO. E' BENE GUARDARSI ALLO SPECCHIO PERCHE' L'ARTEFICE DELLE CONSEGUENZE IN BENE O IN MALE CHE PAGHIAMO E' PROPRIO QUELLO LI' RIFLESSO. AI CLIENTI DICEVO CHE
L'UNICO DIFETTO CHE HA IL KIRBY E' QUELLO DI NON POTERE ESSERE PARAGONATO AD ALTRI ARTICOLI DEL SUO GENERE PERCHE' NON CE NE E' UNO AL MONDO CHE NON SIA DI PLASTICA. QUINDI GIA' PARAGONARE LA PLASTICA CON L'ALLUMINIO....PER NON PARLARE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE E DEI CONSUMI ENERGETICI E DEL COSTO FINALE. INFORMATEVI BENE PRIMA DI ESPRIMERE GIUDIZI E SAPPIATE CHE VENDERE E' UN'ARTE CHE DA QUANTO E' FACILE E' COMPLICATA E DIFFICILISSIMA DA APPLICARE. VE LO DICE UNO CHE SE VENDE DA 23 ANNI! O LI HO FREGATI TUTTI OPPURE....
CON QUESTO METRO DI PARAGONE PENSATE ALLA SCOTT FETZER (MADRE DEL KIRBY)E A TUTTE QUELLE AZIENDE O A QUEI PROFESSIONISTI CHE LAVORANO DA ANNI E POSSONO VANTARSI DI CIO'.
CORDIALMENTE.
MDC.

Anonimo ha detto...

No comment... I classici consulenti falliti ke si lamentano... Se aveste messo lo stesso impegno con cui avete scritto queste interminabili polemiche, nel lavorare in un qualsiasi ufficio kirby con diligenga, ora non sareste senza lavoro e senza soldi! Andate a lavorare, patetici e sfaticati quali siete...

CISKO ha detto...

A Mantova la K è la CISKO, stesse tecniche, stessi risultati.

Occhio !!!

Anonimo ha detto...

caro annio, sn stato lì, qui ijos de puta volevan farmi fare il lavaggio de cervello, dovev andare a rompere i coglio#i ai miei parenti x vendere una makkina del valore relativo di 600 euro ad una mia cara xsona x 4000 euro??? ma skerziam??? nn so voi, ma i miei genitori hann insegnat il valore dei soldi. qll makkina è un aspirapolvere e basta, può essere usat in vari modi, ma nn pens ke ogni giorno tu la usi x fare massaggi, riverniciare qlcs o fare l'idromassaggio... e poi nn sn il tipo di xsona ke dice ca##ate cm del tipo ke un motore elettrico arriva a fare 18000 giri al minuto!!!!!!! l'attuale miglior motore elettrico al mondo (di cui l'inventore vinse il premio nobel) ha un rendimento dell' 1,8 (il kirby secondo il manager ha un rendimento <= 4!!!!!) e compie al massimo 5000/7000 giri al minuto... se dovete andare a dar fastidio nelle case della gente, almeno dite la verità!!!!!!!!! e poi kiediti una cosa, ke diritti avevan sulla tua privacy x kiamarti a casa???

__PaBLiTo__

Altrove ha detto...

Odio profondamente gli ignoranti che postano in tutto in maiuscolo, dimostrando di essere quello che sono: semplici fanfaroni.

Imparate a postare e sopratutto, a raccontare meno balle.
Puzza tutto di falso lontano un km, a cominciare dalla caxxata di non essere stato pagato per quello che ha scritto.

Che brutta gente .... mah!!

Anonimo ha detto...

KIRBY...è UNA FEAGATURA

UN PO DI TEMPO FA STAVO ACQUISTANDO UN KIRBY DAL RIVENDITORE GIANCARLO COSENZA (ITALMAGIK PAGANI),POI X PROBLEMI MIEI HO DOVUTO RECEDERE IL CONTRATTO E HO CHIESTO AL SIGNOR COSENZA DI RESTITUIRMI LA CAPARRA CHE GLI AVEVO ANTICIPATO MA LUI SOSTENEVA CHE L'AVEVO PERSA E NELL'ULTIMO CONTATTO MI VOLEVA RESTITUIRE 50 EURO...MOLTO CONTRADITTORIO.UNA PERSONA CHE NEI SUOI COLLOQUI DICE DI GUADAGNARE TANTI SOLDI E POI MI RAPINA 150 EURO..NON FATE ENTRARE KIRBISTI IN CASA A OFFENDERVI

Anonimo ha detto...

Oggi mi ha telefonato una ragazza proponendomi un colloquio per una azienda affiliata Kirby. non sapendolo (come hai scritto, nella telefonata non si accenna alla Kirby) ho accettato. Ma non andrò!
Ciao, bel blog

Michy

Anonimo ha detto...

si presume ke per mettersi a scrivere lettere e commenti su internet, una persona nn abbia un cazzo da fare (e poi ci si lamenta ke nn c'è lavoro)..mentre la persona ke fa kirby almeno ha il coraggio di osare e provare a mettersi in gioco giorno per giorno, ora per ora...e non va a proporre come dite voi una sola..
ki nella vita ne scrive solo parole e cazzate nn è altgro ke un fallito...

Anonimo ha detto...

sono una persona che ha lavorato nella kirby in diversi uffici..... le cose che promettono sono quasi sempre uguali,ma effettivamente avendo lavorato x diverso tempo con loro posso assicurarvi che non e' assolutamente una truffa, anzi e' un'opportunita' che a differenza di tante altre non chiede soldi x iniziare questa attivita' di libero professionista ma anzi ho visto amici e persone che sono state piu' capaci di me e ad oggi gestiscono uffici,guadagnano bene e guidano belle macchine, DOVE, persone dopo aver dato il culo allo stato x 40 anni non se la possono permettere... CON QUESTO VOGLIO DIRE NONOSTANTE NON LAVORI PIU' IN KIRBY CHE LE PERSONE CHE NON RIESCONO IN QUESTE OPPORTUNITA' SONO SEMPRE PORTATE A LAMENTARSI PERCHE' NON HANNO LE PALLE DI DIRE CHE NON SONO CAPACI, MA E' MOLTO PIU' SEMPLICE DIRE CHE LA SOCIETA' E IL PRODOTTO NON SONO BUONI...... QUANDO POI SUL PRODOTTO SFIDO CHIUNQUE A TROVARNE UNO MIGLIORE E MAGARI CON UNA TURBINA.... PREGO A TUTTE LE PERSONE INSODDISFATTE DELLA PROPRIA VITA PERCHE' SOLO COSI' VI SI PUO' DEFINIRE DI NON ROMPERE PIU' I COGLIONI A SCRIVERE QUESTE CAZZATE PERCHE' NON FATE ALTRO CHE SPEZZARE DEI SOGNI AD ALCUNE PERSONE CHE CREDONO IN QUELLO CHE FANNO E CI METTONO L'ANIMA........LE PERSONE CHE FANNO QUESTO LAVORO SONO DA APPREZZARE ANCHE PERCHE' A DIFFERENZA DEI LAVORI COMUNI LORO NON SANNO A FINE MESE QUANTO PORTERANNO A CASA , MA SE PORTANO IMPORTI AL DI SOPRA DI 2,3,4,5 MILA EURO POI NON DOVETE ROSICARE PERCHE' A DIFFERENZA DI CHI SI FA' PIPPE MENTALI LORO HANNO AGITO SENZA PENSARE TROPPO,PERCHE' TANTO A VOI CHE SCRIVETE TUTTE QUESTE CAZZATE NON MI PARE CHE SIETE COSI' SODDISFATTI DI QUELLO CHE FATE........... CONCLUDO DICENDO CHE A MIO PARERE QUESTE PERSONE VANNO AIUTATE E NON FERMATE COSI' DIAMO LA POSSIBILITA' A CHI HA LE CAPACITA' DI REALIZZARSI.... E VAFFANCULO A TUTTE LE CRITICHE DEL CAZZO.... MI DISPIACE SOLO DI NON ESSERE RIUSCITO ANCHE IO, MA ANCORA OGGI CREDO E CREDERO' SEMPRE NELLA KIRBY....FORZA KIRBY SIETE I PIU' ONESTI ECCO PERCHE'VI CRITICANO SEMPRE PERCHE' SEMBRA STRANO CHE UNA PERSONA NORMALE POSSA DIVENTARE ADDIRITTURA MILIARDARIO SENZA AVER CACCIATO UNA LIRA E SICCOME DI DISONESTI CE NE SONO A MILIONI AI LORO OCCHI VENITE VISTI VOI COME LORO.... ANDATE AVANTI CON LE VOSTRE TEORIE E FOTTETEVENE DI QUELLO CHE SCRIVONO TUTTI QUESTI FALLITI IL MIO AUGURIO E' CHE POSSIATE FAR DIVENTARE QUANTE PIU' PERSONE POSSIBILI MILIARDARI E FATE SCHIATTARE A TUTTI STI COGLIONI....... UN BACIO A TUTTA LA KIRBY E SPECIALMENTE AL PRESIDENTE CHE ANNI FA' HA PERMESSO DI PORTARE QUESTA GRANDE OPPORTUNITA'IN ITALIA .SIETE GRANDI

Anonimo ha detto...

CARO ANONIMO E' PRORIO VERO CHE LE PERSONE INSODDISFATTE NON FANNO ALTRO CHE LAMENTARSI..... ANCHE NEL MIO LAVORO E' COSI.... IO IL KIRBY CE L'HO E MI TROVO BENISSIMO E POI L'HO COMPRATO ANCHE X AIUTARE QUEL RAGAZZO CHE QUEL GIORNO VENNE A FARMI LA DIMOSTRAZIONE A CASA MIA E MI SPIEGO' UN PO' LA KIRBY COME FUNZIONAVA E LO VEDEVO COSI FIDUCIOSO E PRESO CHE NON L'HO VOLUTO DELUDERE E INFATTI ME LO COMPRAI ED ANCORA OGGI SONO SODDISFATTISSIMA E NE FACCIO UN'OTTIMA PUBLICITA'.....

Anonimo ha detto...

ANCHE IO SONO STATO CONTATTATO A CASA 3 ANNI FA.... ORA PERò GRAZIE A QUELLA TELEFONATA LA MIA VITA E' TOTALMANTE CAMBIATA IN POSITIVO. INFATTI ORA SONO TITOLARE DI UN UFFICIO KIRBY IN CAMPANIA... HO DUE CASE, E DA POCO HO ACQUISTATO UNA PORSCHE... TUTTO SOMMATO LA KIRBY MI HA SEMPRE DATO QUELLO CHE MI PROMETTEVA (ANZI DI PIU'). PURTROPPO I FALLITI SONO TANTI E LE LORO DICERIE ANCOR DI PIU'. CORDIALI SALUTI A TUTTI I KIRBYSTIII....

UN GROSSO VAFF.....LO A TUTTI I FALLITI!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

W KIRBY...ALLA FACCIA DI TUTTE LE DICERIE...

Anonimo ha detto...

TEMPO FA ANDAI A LAVORARE PER LA FOLLETTO...DOVEVO PROCACCIARE IO APPUNTAMENTI E PER FAR CARRIERA DOVEVI PRIMA ANDARE IN PENSIONE...IN KIRBY CI STO DA 2 MESI E GIà HO FATTO OTTIMI RISULTATI SIA PER LA CARRIERA SIA DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO...ALLA FACCIA DI TUTTI QUELLI KE PARLANO MALE DI QUESTA FANTASTICA SOCIETà.....

Anonimo ha detto...

Sono stato contattato da una telefonata "random" e abbiamo fissato un appuntamento per un colloquio di lavoro. Premetto che ho esposto più volte che non ero interessato a lavori di rappresentanza, venditore porta porta e promozioni varie; la voce al telefono mi ha assicurato che cercavano varie figure professionali, che non c'era da vendere nulla.
Mi presento alla italmagik in via Taurano 40 Pagani gestita da giancarlo cosenza, con la convinzione dell'imbroglio, ma con la curiosità di "toccare con mano".
Trovare il civico 40 è stata una caccia al tesoro, nascosto come era in una traversa della via indicata.
Finalmente trovo su un citofono la scritta italmagik scritta con un pennarello...
Entro nella sala di attesa e trovo un giovane di circa 30 anni, seduto a una miniscrivania. Nell'ambiente musica commerciale da discoteca...
Il giovane vede che ho il mio curriculum in mano e me lo chiede, ma io non glielo mollo :-D
Gli domando cosa si fa alla italmagik e ricevo risposte vaghe, che dopo avrei parlato col suo superiore e avrei saputo...
Mi da un questionario da compilare e sull'intestazione leggo la parola magica: KIRBY
GIANCARLO COSENZA (ITALMAGIK PAGANI),POI X PROBLEMI MIEI HO DOVUTO RECEDERE

Anonimo ha detto...

Proseguo nella descrizione dell'avventura alla italmagik di Pagani.

Dopo aver letto Kirby sul questionario, lo riconsegno al giovane. Chiaramente gli dico che durante la telefonata avevo specificato che non sono interessato a lavori del genere, che il loro modo di agire è subdolo, che facevano perdere tempo alle persone col loro modo di fare.
Caduta la messa in scena, ha tentato prima di arrampicarsi sugli specchi dicendo che alla italmagik si iniziava a fare promozione e poi si faceva carriera... poi quando non sapeva più che stupidaggini raccontare, mi ha detto di andare via!
Praticamente mi ha cacciato e ha chiuso la porta!
Imbroglioni e poveracci :-D

Anonimo ha detto...

La cosa che non volete capire è che i cosiddetti venditori (nella maggioranza) sono persone che di lavoro ci capiscono poco o niente e che usano queste "aziende" multilevel per arrotondare.

Non si può fare assolutamente nulla, purtroppo, per fermarle.

Il crimine in Italia paga sempre: e come!!!!

Conto anch'io su Striscia, Iene e Mi manda Rai 3.

Queste sono TRUFFE BELLE E BUONE!!!! Ma è pur vero che in Italia siamo pieni di imbecilli/ignoranti , ed è per questo che ditte come la Kirby lavorano e fanno fatturati

CISKO ha detto...

Il giorno 29/06/07 ci sono 6 commenti di altrettanti presunti anonimi diversi alle ore:
3.37 - 4.19 - 4.31 - 4.36 - 4.51
e 4.54

Ma chi credi di ingannare ANONIMO DEL PIFFERO !!!
Gli indirizzi i.p. del mittente sono sempre gli stessi !!!

Ah buffone...!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Matteo, leggendo il tuo blog mi sono ricordata il mio primo contatto con la Kirby (Open Mind), dalla telefonata ai due colloqui.Comunque a me mi hanno cacciata perchè non avevo portato i 25 nomi al giorno(è impossibile non facendo demo) che volevano e perchè dopo i BPS non ho più voluto usare la mia auto.E poi la gente non si fida a prendere buoni omaggio; cmq anche x le guardia dei centri commerciali che ci cacciavano e noi sapevamo benissimo che non potevamo fargli lì, ma niente, la mia TL non mi lasciava mai parlare e appena dicevo che ci hanno buttati fuori diceva: e allora, tu devi fare i buoni, fregatene delle guardie, e poi io ne faccio 25 in mezz'ora. ogni volta ke diceva cosi, ed era sempre, mi faceva incavolare. Io le dico sempre che non sono mica lei, che si mette in mini gonna e scollatura esagerata (anche se lo dico con un sorriso anche i scemi avrebbero capito)e poi è troppo insistente e la gente o scappa o dice di si solo per togliersela dai piedi ed è solo per quello che gli prendono...
Allora preticamente nel week-end il Responsabile ha fatto un concorso dicendo che chi vendeva:
1 Kirby - 250 euro
2 Kirby - 500 euro
3 Kirby - 750 euro
4 Kirby - 1.000 euro
5 Kirby - 1 Kirby gratis.
Il bello è che nessuno si è beccato un cavolo anche se alcuni sono riusciti a vendere 4 Kirby, ho chiesto a una che ne aveva venduti se si è presa i soldi e lei mi ha detto che non gli prendeva più; non ricordo esattamente cosa mi ha detto dopo ma cmq se gli può scordare.
I primi 6 giorni andava tutto molto, perfettamente bene, con il Responsabile che ci offriva la colazione al bar e i pranzi nel resturante e poi eravamo tutti giovani, i TL e il capo che ci davano consigli, la musica durante i meeting che facevamo ogni giorno, i concorsi, e poi i premi che ci spettavano non venivano assegnati. I soldi che metteva in palio, ma anche questi niente, ma và... io non ho visto niente e nemmeno i miei colleghi, e da lì ho iniziato a farmi molte domande, fino a quando vedendo che non ero più "positiva" e che mi comportavo in modo strano hanno trovato un motivo e mi hanno buttata fuori insieme ad altre 3 persone. E poi vietavano qualsiasi relazione amorosa, e forse per questo che mi hanno licenziata, xkè mi piaceva uno con cui ho lavorato insieme x una settimana e abbiamo anche fatto 3 pallini su 4 demo, ma non c'è mai stato niente tra di noi...
Meglio che mi fermo qui. Devo andare.
Ciao a ttt!!! e complimenti di nuovo x il tuo Blog Matteo.

Anonimo ha detto...

e poi qui il Kirby costa 4.300 euro.....

Kirbysta ha detto...

La mia esperienza:

Ciaooooo

Fabio ha detto...

Solo una storiella divertente tanto per sdrammatizzare; ho un'agenzia immobiliare ed un paio d'anni fa mi arrivano dei tizi che cercavano un ufficio in affitto...Indovinate un pò di che azienda si trattava?! A parte il fatto che poi l'ufficio non gliel'ho affittato perche non avevano i 4 soldi della caparra, ad un certo punto insistono per fare una dimostrazione lì, nel mio studio!!
Per farla breve, dopo averli avvisati che non compravo niente, li ho sfruttato un pochetto io, in pratica li ho fatti sudare un'oretta a pulire tutta la moquette,eheheh...Alla fine domanda fatidica; il tizio mi chiede; "Ma secondo te quanto vale questo prodotto?" "Boh, che cacchio ne so di aspirapolvere, 200/300 euro?" "Naaaaah, 3800 euro" "COOOOOOOSSSSSAAAAAAAAAAA!!!"
Credevo mi prendesse per il culo, quindi ho opposto un'obiezione a cui non ha potuto assolutamente controbattere; "Ma secondo te se mi avanzano 3800 neuri li do a te o me ne vado a puttane in Brasile per un mese!!??"
Da "Manuale di sopravvivenza dell'attaccato da Kirbite acuta"
Ciao Fabio

Anonimo ha detto...

kIRBY KIRBY KIRBY, GLOBAL WORK, 1000 euro minimo mensile, formazione retribuita, Master, Bonus, SCRIVO queste parole apparentemente senza senso sperando che possano rendere più facilemente accessibile questo post da i vari motori di ricerca. Vi racconto cosa mi è successo in questa settimana. Vengo contattato da una società chiamata GLOBAL WORK che cerca personale da inserire nelle sue oltre 20 nuove sedi che dovra aprire in tutta Roma entro il 2008. Personalmente non ricordo di aver risposto o mandato curriculum a questo scopo, ma visto l'enorme numero di siti interinali a cui sono iscritto non ho dato molto peso. Mi presento al colloquio, che si tiene in un edificio vicino ad un Mac Donald sulla Tiburtina non lontano dalla metro Rebbibia. All'indirizzo esatto c'è un edificio (un casale restaurato di colore giallo-arancione) c'è un insegna che invece di GLOBAL WORK dice KIRBY. Anche se trovo la cosa alquanto strana non gli do molto peso all'inizio ed entro. All'interno l'ambiente è molto curato, tinte pastello sui muri, una reception ed una sala d'aspetto improvvisata con schermo ultrapiatto sulla parete sintonizato su Mtv. La segretaria mi chiede se sono al primo o secondo colloquio, io rispondo al primo e compilo una scheda che mi chiede informazioni sulla mia personalita ed alcuni semplici dati. Dopo pochi minuti vengo invitato da una giovane ragazza dai capelli rossi in una stanza per il colloquio. Il colloquio dura pochissimo, pochissimi minuti, non ho tempo di fare domande, mi viene spiegato in fretta e furia , che la societa sta cercando dei responsabili in vista dell'apertura di 20 nuovi uffici in tutta Roma entro il 2008. Mi fa domande del tipo, se sono disposto a gestire personale, mi chiede se sono ambizioso etc etc, ma ad ogni cosa che provo a chiedergli io mi viene detto che mi verra spiegato tutto se superero la selezione in una specifica giornata. Ok la saluto, il giorno dopo ricevo una telefonata in cui mi viene detto che ho superato il primo incontro e che devo venire al prossimo. Detto fatto, stesso posto, stessa storia, il colloquio dura pochi minuti nei quali mi viene spiegato che il lavoro mi promette un guadagno certo e minimo di 1000 euro al mese ma che ci deve essere un impegno del 110%, che se lavoro con un piccolo sforzo in più posso facilmente raggiungere i 1500 euro al mese etc etc. Ecco non vi ammetto che quando mi diceva quelle cifre mi sono un po insospettito. Ma alla fine mi dice che c'è un corso di formazione gratuito, e anzi addirittura retribuito. Alla fine mi sono detto "che cosa mi costa andare a dare un'occhiata?" . Cosi sempre puntuale, mi sono presentato il primo giorno del corso, cioè stamattina 5 set 2007. Sono arrivato li alle 10:30 come da programma, nella stanza al piano superiore dell'edificio, c'erano moltissime targhe, diplomi le pareti erano piene di riconoscimenti, ricordo di aver pensato che sembravano messe li apposta solo per noi futuri manager. Mi è stato dato un cartellino con il mio nome, e la musica ad alto volume impediva ai vari mebri nella sala di socializzare. Piano piano arrivavano le persone, c'erano ragazzi e ragazze giovani, 2 cinesi, un extracomunitario di colore, e alcuni adulti. Dopo un attesa di circa 30 minuti si comincia, le 2 ore della mattinata sono dedicate a dare una breve infarinatura storica della societa che ha quasi un secolo di vita, che è stata fondata in america etc etc. Poi si passa a brevi lezioni di economia. Ci dicono che il nostro lavoro sara quello di gestire degli uffici, del personale, la cosa mi sembra davvero strana, " ma come, voi cercate dei manager per gestire uffici , e nella stanza a fare il colloqui avete selezionato ragazzini appena diplomati e degli extracomunitari che parlano poco l'italiano? non per essere razzista ,ma la cosa mi insospettiva" Ma ancora non gli ho dato molto peso, anche perche dicono che anche oggi delle persone saranno scartate. La lezione continua spiegandoci, che tipo di ditta è la Kirby "Ma non erano la Global Work???" che il prodotto che vendono è un super robottino capace di verniciare, fare massaggi e che posiede oltre 70 funzioni. Tutta la mattina a parlare di questo magino aggeggio, dicendoci che c'è lo faranno vedere nel pomeriggio. Da come lo descrivono me lo immagino con una forma pseudo sferica, con delle specie di braccia articolate etc etc. Poi ci parlano di come avverra questo corso, che essendo una azienda americana tutti i membri dovranno cominciare dalle basi. Come ci hanno infatti detto nei primi 2 colloqui noi non dovremmo mai vendere il prodotto, ma semplicemente gestire chi li vende, e quindi dobbiamo sapere come lavorano i venditori e che i primi 30giorni del corso saranno dedicati a fare esperienza nelle consulenze "cioe vendite a domicilio". Premesso che nessuno è venuto li per fare il venditore porta a porta loro ci rassicuravano che questo sarebbe stato solo una fase del corso di formazione che comunque sarà retribuito e che comunque generalmente dura 30 giorni, ma che se non diamo i risultati garantiti potrebbe durare di più. Vabbe gli ultimi 40 minuti della mattinata vengono spesi a parlare di soldi, dei vari bonus che si hanno se si vendono i prodotti. Cioe con 60 consulenze al mese si fanno 1000 euro fino a 2000 euro al mese per 120 consulenze. Dicono che oltre a queste consulenze ci danno dei bonus dell'ordine di 200, 250 euro per ogni robottino venduto etc etc, a dare retta a loro si arrivava facilmente a 3000 o 4000 euro al mese. Poi ricordano sempre che noi non dobbiamo vendre nulla, ma solo presentare il prodotto etc etc. Ancora non ci dicono quanto costa questo affare, ci dicono che è fatto com materiali indistruttibili, con brevetto della NASA, etc etc. Vabbe pausa pranzo, 10-15 minuti, nell'atrio ci vengono offerti tramezzini e caffe (alla fine sarò contento di aver scroccato almeno quelli ).
Salgo nella stanza prima degli altri, accanto al computer che usano per proiettare le slide in power point, c'è una lista con i nostri nomi, la leggo con la coda dell'occhio e vedo che apparte alcune scritte che non sono riuscito a decifrare in corrispondenza di pochi nomi, in tutti gli altri compreso il mio c'è scritto n.c. " che significa? non classificato?non conforme? boh non ci penso piu di tanto".
Ok pausa finita si ricomincia e finalmente vediamo questo super robottino, c'è lo fanno addirittura applaudire con tanto di musica classica beetoviana all'apertura della scatola, "li mi sono sentito un po stupido". Il fantomatico robottino non era altro che una specie di aspirapolvere "ma guai a chiamarlo cosi davanti a loro" con una luce d'avanti, ed una turbina brevettata dalla nasa che fa 18000 giri al minuto. Cioè hanno costruito un aspirapolvere con la stessa tecnologia con cui fanno le fusoliere degli aerei? Ci dicono che le parti in plastica, in realta non erano plastica, ma uno speciale materiale indeformabile. E poi c'è una specie di dimostrazione a cui ci fanno partecipare, e farci vedere come con i numerosissimi accessori questo coso fa massaggi, scartavetra, lava cappotti, dipinge etc etc. E poi una scena che sembra presa da una puntata dei simpson, dicono che l'apparecchio non è molto rumoroso, ma che comunque una turbina che va a 18000 giri al minuto non può essere silenziosa, pero ogni volta che accendono l'apparecchio mettono la musica a palla, a mo di coprire il rumore. Ho pensato "meno male che non devo venderlo sul serio sto coso, ma solo gestire un ufficio". Aiame ecco che cominciano a notare la fregatura che fino ad ora avevo fatto finta di non vedere perche abbastanza abbagliato dai soldi facili che promettono di guadagnare e parole del corso che ci hanno fatto fin dal mattino "sono ancora troppo ingenuo". Nella parte pratica del corso dobbiamo presentare il prodotto a dei nostri amici, cioè andare da loro con un tutor che ci seguirà per vedere se facciamo bene il lavoro. Ci promettono che i nostri amici assolutamente NON dovranno comprare il prodotto ma essere solo spettatori, e che in cambio addirittura avrebbero avuto una macchina del caffe. In piu non finisce qui, ci dicono che se gia entro domani portiamo 10 nominativi ci regalano un diamante, che ci fanno addirittura vedere. Alla fine di tutto, ci chiamano a piccoli gruppi e ci fanno andare uno ad uno nella stanzetta per dirci se abbiamo passato la selezione del corso oppure no. Io sono L'ultimo mentre la gente esce dall'edificio, noto che la tizia che ha tenuto il corso cotrolla dalla finestra i ragazzi che escono, con espressione un po preoccupata. Non capisco ancora perche, ma lo intuisco piu tardi. Ok torno a casa, con tanti pensieri a riguardo, e tanti dubbi, ho chiamato un paio di amici a cui ho raccontato sta cosa e a cui ho proposto di aiutarmi accettando di fare sta finta presentazione del kirby. Poi ci penso ancora su, mi puzza troppo vado su internet e scrivo su google "kirby 1000 corso formazione retribuito" COSI delle parole a caso, e trovo decine di blog e di forum che parlano di questi corsi, dove c'è scritto tutto quello che vi ho appena scritto io ora, e i commenti di questi blog e forum, sono pieni di altre esperienze simili, fatte in altre citta, Firenze, Messina dove le societa non sono sempre GLOBAL WORK ma dove il prodotto KIRBY è sempre lo stesso, questa specie di super aspirapolvere fatto passare per robottino multifunzione, tutte con le stesse ed identiche modalità, i primi colloqui super rapidi, la musica alta all'unizio per evitare di socializzare con gli altri, la musica per coprire il rumore dell'apparecchio mentre è in funzione. E poi ancora, le stesse ed identiche promesse di guadagno, le stesse chiacchiere, addirittura di tanto in tanto tra i commenti c'è qualche anonimo che prova a proteggere il Kirby, dicendo che chi lo difama è solo chi non è riuscito a farci un bussiness, ma hanno tutta l'aria di essere gli stessi tizzi della truffa che hanno scoperto sti forum. Devo dire che sono contento di essere stato li oggi, e di aver scoperto questa truffa, perchè putroppo l'Italia è il paese delle truffe e ho assolutamente bisogno di sviluppare degli anticorpi senza doverci rimettere in nessun modo. Ora però ho un dubbio, più che altro la mia coscienza mi dice che dovrei provare ad avvertire gli altri compagni di sventura di stamani. Tra loro c'erano dei semplici ragazzi di 19 anni appena diplomati e dei poveri extracomunitari che non sanno che la mentalita italiana è per defoult impostata sul come fregare il prossimo. Ho paura di ripercussioni a livello legale da parte di quegli schifosi truffatori. Forse non è nemmeno colpa di tutti loro, ma di questo sistema, meccanismo a scatole cinesi dove il centralinista ti chiama perche se non chiama 20 persone al giorno non ha diritto allo stipendio ( e per questo ho dovuto dare il suo nominativo quando al primo colloquio mi hanno detto con quale centralinista ho parlato), del tutor che ti segue, perche se non segue 5 persone a settimana non ha diritto allo stipendio e cosi via. Alla fine sull'autobus a ritorno ho scoperto che gli extracomunitari che parlavano a malapena l'Italiano, sono stati selezionati. Come detto prima non voglio fare il razzista, ma mi è davvero difficile credere che siano stati selezionati per fare il maneger di un azienda, cosi senza università o corsi speciali e senza nemmeno sapere l'italiano. Alla fine scommetto che siamo stati selezionati tutti quanti, forse per questo la tizia guardava cosi dalla finestra, era preoccupata che c'è ne accorgessimo. Forse per questo stesso motivo ci hanno chiamato uno ad uno e fatti uscire in piccoli gruppi e singolarmente. Ho deciso che comunque domani mattina me ne rimango a casa a dormire, spero che gli altri non cascano nelle maglie di quei truffatori, alcuni di quei ragazzi mi erano simpatici. Ho deciso di scrivere questo post, di riempirlo di tante parole chiave che ho sentito oggi e di postarlo su tutti i forum che conosco, sperando che questo lo faccia aggiungere alla lunga lista dei blog che su internet avvertono di questa truffa e che possa aiutarepiu persone possibile ad accorgesene in tempo come ho fatto io.
Date un occhiata anche a questi altri post:
http://www.ciao.it/Kirby_Aspirapolvere__Opinione_872395
di quest'altro blog invece leggete soprattutto i commenti, ci sono anche i difensori del kirby
http://alessios4.blogspot.com/2006/09/kirby-aspirapolvere-o-aspirasoldi-solo.html

Anonimo ha detto...

Si anche io, come qualcuno sopra, penso che i più anziani non passano perché capiscono la fregatura... ho un colloquio per lun. prossimo ma la ricerca in internet l'ho fatta subito e... ho pescato sto mega blog! eheh... la rabbia e la voglia di cantargliela c'è e magari gli mando il link. Grazie e ciao! Ale

Anonimo ha detto...

KYRBY E' LA TRUFFA PIU' GRANDE..............

Anonimo ha detto...

io sono 6 anni che lavoro in kirby e sono stato sempre pagato tutti i mesi in azienda ci si diverte si fanno cene e feste forse chi dice che è una truffa è xchè non è stato in grado di svolgere il lavoro che chiede la kirby e come me tante altre persone lavorano x questa azienda da anni!! come mai ci sono persone che ci lavorano da anni e altre che invece non hanno resistito un mese?forse il problema lo avete voi no..è la voglia di lavorare che manca tutto qui è il problema

Anonimo ha detto...

anche 2 miei amici hanno subito questa TRUFFA, ma grazie al tuo intervento se ne sn usciti in tempo! penso che chi continua a difendere una fandonia così evidente abbia il proscitto sugli occhi o ancora peggio..è stupido!magari esiste una bassa percentuale di persone che vengono pagate sennò nn andrebbe avanti questa cosa(ma penso uno scarso 10%)!il problema è che ognuno pensa al tornaconto personale e anche se è a conoscenza dello sporco gioco che sta dietro a tutto questo cerca di nn danneggiare i propri interessi! ecco perchè al mondo continuano ad esistere queste delinquenze!

Anonimo ha detto...

io ho contattato un'agenzia, Tiger, a Reggio Emilia, per un lavoro part time, magari come centralinista...sono una studentessa e mi sn detta epperché no...vado al collquio.
Ieri: segretaria, compilo foglio, entro corredata anche d mio cv...Mi riceve in uno studietto una donnona che mi guarda sempre negli ochci quasi per vedere chi sarà la prima ad ababssare lo sguardo...io ancora + sicura di lei non mollo la presa. solita domanda:lei conosce kirby?...e io no...ma posso documentarmi su internet..e lei:nononononono le facciamo il corso noi...finito il colloquio a casa cerco...e ho beccato sti blog.
quindi fanqulo, oggi mi han chiamato per dirmi che sn passata alla selezione, ma io le ho detto che mi sn documentata e nn mi interessa.
in bocca al lupo.

grazie d tutto

Anonimo ha detto...

anch'io so un "consulente" kirby e combatto con le 60 demo che molto probabilmente non farò mai come faccio a sganciarmi da loro?

Anonimo ha detto...

Per effettuare 60 bisogna spingere e avere un minimo di 25 referenze al giorno somaro invece di piangere fallo!_E se non 6 motivato e non hai obbiettivi veri lascia il campionario tanto la tua negativita' ti trasforma in un numero non 6 nessuno!Kirby non e' un lavoro e' un'opportunita' che ti diamo per cambiare la tua vita di merda!!La mia famiglia ci mangia da 16 anni grazie al nostro business falliti!A 20 anni aver un ML sotto il culo non dispiace ma non lo facciamo per questo kirby e' passione divertimento dedizione al lavoro e soprattutto prestigio!! Factory Distributor a 22!positiveee!!! Provate la vostra vita cambiera'!

Anonimo ha detto...

@ Anonimo (e a tutti gli altri troll kirby)

Mi sentirei una merda a fare soldi truffando anziane casalinghe indifese. I falliti /fankazzisti /sfigati siete voi, non quelli che si spaccano la schiena onestamente ogni giorno.
Non guadagnate nemmeno tanto quanto vorreste far credere, uno di una concessionaria kirby è sparito nel nulla senza pagare nessuno, nemmeno l'affitto del locale dove addestrava i suoi ingenui lavoratori.

Rita TV ha detto...

Ciao a tutti,
io pure mi son fatta intortare da tante belle parole e tante belle promesse!
E' vero, il kirby a vederlo sembra un macchinario fantastico...ma a me, da ignorantona in materia, puoi dire anche che se lo getti dalla finestra...può anche volare! Poi ho chiesto ad un semplice amico ingegnere se un motore che assorbe 500 watt può produrne 3000...e mi ha detto che è impossibile...!!! Cmq...è da stamattina che non faccio altro che leggere commenti su commenti...ed il 98% di questi sono negativi!! Altra cosa, ho letto pure i post positivi, guardacaso lasciati solo ed esclusivamente da chi lavora per la kirby...e leggendo attentamente, si vede inequivocabilmente che tutti usano le stesse parole: ti dicono che sei un fallito solo perchè non sei un arrivista approfittatore, sono volgari, e mentalmente manipolati da quelli che sono i MANAGER! Vi giuro, ho appena fatto 2 giorni di "corso teorico", e le parole che ho sentito dalla bocca del tizio che teneva il corso, sono esattamente le stesse che escono dalle dita di coloro che difendono il kirby: think positiv!!!eh sì...proprio!
ciao ragassi...e un in bocca al lupo a chi come me, sta ancora cercando un lavoro serio! :)

Anonimo ha detto...

i truffatori si sono spostati cercano disperati ma i disperati sono loro possibile che non si possa fare nulla ? RAGAZZI SVEGLIATEVI NON CADETE NELLA RETE DI QUEI TRUFFATORI VI PROMETTONO GUADAGNO MA I VOSTRI POCHI SPICCIOLI VANNO IN BENZINA MANGIARE E VESCICHE SOTTO AI PIEDI SONO ELEMETI CORROTTI INSODDISFATTI PSICOPATICI ATTENTI

Anonimo ha detto...

MI SAPRESTE DARE NOTIZIE DELLA NUOVA SEDE DI RECANATI HO SENTITO CHE CI SONO OTTIME PERSONE CHE OPERANO. TI PAGANO SUBITO SONO ONESTI INSOMMA DELLE SORE MANCATE?

Anonimo ha detto...

Il ragazzo che voleva denunciare a tutti i truffatori della Kirby dove è andato a finire? Forse è stato minacciato ? Se sei ancora interessato mi aggiungo alla tua lista per una azione dura. Aprono come funghetti ma nel giro di poco chiudono e non pagano. Fatti sentire

Anonimo ha detto...

la KIRBY ora è al centro commerciale IPERCOOP di firenze. occhio! a noi ci stavano fregando 4700 euro.!!! anche la SQUESITO caffè espresso fa sempre parte di loro, occhio!
qualcuno sa se posso fare un'azione legale per aver fatto il mio nome e cognome nei numeri che gli ho dato??? (che coglione!!)

Anonimo ha detto...

LA KIRBY A FIRENZE è IN VIA PRATESE 111. FANNO COLLOQUI CONTINUAMENTE. AIUTIAMOLI.!!!!

Anonimo ha detto...

Ringrazio il mio istinto investigatore che ieri, tornando dal secondo colloquio, un pò confusa e incredula, mi ha fatto trovare tutti questi commenti.
Circa una settimana fa, ricevo la telefonata di un caro amico dei miei genitori, che mi dice che aveva ricevuto la chiamata di una signora chiedendo se conosceva qualcuno per un posto di lavoro. Lei le ha dato il numero e questo caro amico me lo diede a me. Così subito, chiamai, perchè come penso tutti in quest'epoca, ho bisogno di un lavoro. Mi diedero l'appuntamento per il giorno dopo alle 14.30 nella sede di Rimini, esattamente Cerasolo Ausa 170(0541-729706,a pochi km dalla Repubblica di San Marino.
Il giorno dopo andai in perfetto orario all'appuntamento. Entro nell'ufficio(era uno spazio di 50 mq parte di un capannone vecchio, senza mobili, con l'indispensabile.
Mi diedero un formulario da compilare e immediatamente mi chiamò il titolare della società OHANA. Chi mi riceve è Andrea Sciarrini, il titolare,un giovane ragazzo che più o meno avrà la mia età...27 anni.
Educato, alcune domande molto dinamiche e mi dice che mi avrebbero chiamato in giornata per l'esito del colloquio.
Andai a casa e contenta per come era andata, più che altro per la dinamica del colloquio che per altro. Cominciavo a pensare come fare per arrivare fino là, perchè non ho la patente (per motivi miei),abitando a 30 km di distanza mi cominciavo a creare i percorsi alternativi.
Alle 17.30 puntualissimi, mi chiamano e mi dicono: Complimenti è stata SELEZIONATA per il secondo colloquio. Il 2/09 venga alle 10.30con block notes e 2 foto tessere, e vestita da ufficio(?)...
Va bè.
Ormai ero convinta che sarei diventata manager o almeno avrei avuto finalmente un lavoro e poter portare qualche soldo in più a casa, dato che con il solo stipendio del mio ragazzo non ce la facciamo.
Arriva il giorno, vado, vestita bene, pronta per vedere la gente che mi avrebbe accompagnato in questa nuova avventura.
Le persone vittime come me, erano di tutti i tipi, alcune molto decise a fare le telefoniste, altri lì a vedere cos'era,altri moltro strani, e due signori sulla sessantina di anni.
Dopo 15 minuti di attesa, arriva il titolare sempre molto contento, e comincia tutto il discorso "bibblico" della KIRBY.
Quando ho visto le medagliette di merito che ti danno per "premiarti" lo sforzo e le vendite ho detto...mmmh no qui non mi convincie. E da quel momento ho capito che qualcosa non andava, ma più che altro, non mi piaceva il metodo di multilevel e la gente che avevo attorno.
Me ne tornai a casa e decisi di cercare in internet Kirby; vennero fuori tutti i vostri blog e commenti che non ho fatto altro che leggere e leggere e dirmi: Dio esiste se ha voluto che non mi fregassero anche a me! Uff!
Sento molta vergogna per le persone che difendono la Kirby, come potete credere che il successo e la carriera si possa trovare con il denaro? Ma cosa avete nella testa?
Io, sono peruviana di nascita e italiana per parte di mamma,ho studiato tutta la scuola qui, e nel 1999 sono tornata in Perù. Li ho studiato Gestione per l'industria tessile, ho fatto altri lavori, come consulente d'immagine ecc, ecc. Il mio unico scopo nella vita è crescere professionalmente e intelletualmente. I soldi vengono insieme, per la capacità che si ha nel gestire e fare il propio lavoro,nel modo più efficente e corretto.
Da sei mesi sono qui in Italia, nuovamente. Abito da sola con il mio ragazzo, personal trainer. Non abbiamo ne mamma ne papà che ci mantengono. Qui noi due ci rompiamo le spalle tutti i giorni per non farci mancare l'indispensabile. La Serenità.
Auguro a tutti di trovare un lavoro il più presto, ma sopratutto auguro a quelle persone ingenue che credono nella Kirby, di un giorno poter trovare la luce e vedere affondo cosa c'è dietro quella K.
Grazie mille saluti NA

gelsomino ha detto...

eh cari ragazzi la kirby ormai nella mia mente era un lontano ricordo ..
ai tempi in cui ci lavorai il kirby si vendeva a 3 milioni di lire, non 3 mila euro ..
che schifo di lavoro, che schifo di gente che si aveva attorno (trane gli altri fessi assunti)..
eppure qualche venditore dotato di bella presenza e parlantina sciolta qualche aspirapolvere riusciva a venderlo ..
comunque voi avete una grossissima fortuna rispetto a noi: avete internet.
Io tutte queste cose le dovetti capire da solo..
che cosa triste cercare di fregare le persone ingenue, le famiglie, le vecchiette..
quanto ci si sente idioti a partecipare ai "meeting"..
l'unica cosa interessate, devo dire, oltre la lezione di vita, furono i corsi di formazione, dove imparai alcune tecniche venditorie non stupide (tipo quella di fare inizialmente domande tenedo un foglio in mano e facendo finta di appuntare le risposte, per dare l'impressione di serietà e stabilire un contatto, etc ..)

comunque attualmente, anche grazie a quella esperienza, ho pensato bene di laurearmi in giurisprudenza..
le persone che frequento adesso sono diverse..

Davide ha detto...

ti ringrazio tantissimo per la tua testimonianza perchè ho evitato di proseguire nell'esperienza di lavoro che credevo essere abbastanza seria. Ho fatto il primo colloquio nonostante gia avessi letto alcune cose sulla rete e fossi gia un po' scettico, ma dopo aver letto quello che hai scritto mi sono convinto più che mai che dietro a tutto questo avrei trovato soltanto una grandissima fregatura. Grazie ancora.

Simone Tretti ha detto...

Racconterò in breve la mia esperienza con Kirby, per fortuna finita (stamani!) bene.

In primis io abito in Prov. di Venezia (Dolo). Una settimana addietro fui contattato telefonicamente da una donna che cercava persone senza lavoro. Trovandomi in questa situazione ovviamente ho risposto "Io!".

Lei si presenta a nome della Gold System, a Pianiga (Ve) in via Friuli Venezia Giulia n°23 (Zona Industriale).
Fissa un appuntamento (si fa per dire) per l'indomani, e quindi com'è ovvio che sia l'indomani m'avvio.

Notare che in internet ho provato a cercare "Gold System" e l'indirizzo, ma con magri se non nulli risultati.

Comunque arrivo in zona via TomTom, parcheggio e vedo un paio di persone. Chiedo indicazioni sulla Gold System e quelli mi additano un edificio sulla destra sfitto. Uno di essi, un obeso (non me ne voglia male, è un aggettivo e pure io pesucchio!) rasato con l'anello-piercing mi avvisa che si tratta di vendita porta-a-porta, e che gli avevan chiesto di togliersi il piercing.
Il mio cervello quindi formula vari calcoli basati sugli indizi raccolti:
- Porta a Porta = Cattivo.
- Chiedono un rassettamento ad un individuo terribilmente trasandato = Buono.
- Son disposti ad accettare un individuo terribilmente trasandato = Cattivo.

Comunque io viaggio su binari in lega di stoicità! Quindi mi avvio. Arrivo al piano superiore mi guardo in giro, osservo le porte, ma vedo varie ditte immobiliari più o meno conosciute, ed una certa Winner System.
Niente Gold System.
Torno giù e chiedo istruzioni a delle ragazze, che mi fan notare che sul campanello (molto difettoso) della Winner System c'è un'etichetta cartacea con scritto a penna "Gold System".

Simone Tretti ha detto...

...(proseguo)
Suono. Niente. Suono. Niente. Suono. Niente. Busso. Niente.

Mi domando se non sia una presa per il culo, oppure se atttraverso lo spioncino non abbian notato la mia giacca da cantiere (quelle gialle, ad alta visibilità) e che mi abbia scambiato per un vigile.

Ghigno, e suono ancora, e finalmente la porta si apre, aperta da una donna sui 40anni ma che in realtà vorrebbe dimostrarne 30 (che poi in teoria è la moglie del "direttore").
Mi consegna una scheda da compilare (nome, cognome, numero di telefono eccettera, solite robe). Sul retro una selezione di aggetivi da valutare più o meno (P\M) riguardanti il proprio carattere.

Noto subito sulla scheda (intestata alla Winner System) il marchio Kirby, e mentalmente sospiro. Avevo già anche notato nello scabro quanto ampio ufficio multisala, la pubblicità della Kirby ridosso una parete.

L'ufficio era piuttosto ampio, con una piccola ma confortevole saletta con poltrone che dava su un corridoio di accesso alle varie stanze e sale, nonchè bagno.
Al centro del corridoio era presente una rumorosa quanto più fastidiosa fontanella. Fatta male, lasciata nel degrado, era un'insulto al buongusto.
Consegno la scheda e mi riaccomodo. Scambio qualche parola coi presenti, per lo più uomini sui 40-50 anni, dai "bamboccioni" (quale io 27enne sono) ai padri di famiglia.
Metto subito in chiacchera il fatto che qui si pubblicizzi il Kirby, che già conoscevo per sentito dire da mia madre che aveva ricevuto una dimostrazione sebbene non l'avesse acquistato.

Uno alla volta fummo fatti accomodare nell'ufficio del direttore (che poi non era il direttore, era una specie di bionda segretaria sui 45 anni, dal terribile trucco).
La "responsabile" mi presenta un monologo, con solito blabla lavoro a ranking, fisso mensile con 60 appuntamenti di 800 euro, per vendere questa macchina antiallergica.
Io domando se la vendita va fatta a privati cittadini od aziende, domando insistemente, e lei sembra non scomodarsi troppo dal definire le vendite "su appuntamento" ad aziende.

Io pongo qualche altra domanda su questo aggeggio elettrico (che già supponevo il Kirby, ma dato che di base non metto mai nulla per certo, lasciavo anche campo aperto), ma lei rimane totalmente vaga, che non sa, che sa solo che ha 72 funzioni e 19 brevetti, ma non sa darmi una dimensione (le chiedo: com'è, è come il robot di Star Whars a forma di cilindro? E lei non sa. Bella responsabile!).

Alla fine dice che è contenta che io faccia domande poichè questo impronta serietà (lecca lecca) e dopo i saluti e la mia solita stretta di mano vengo avvisato che eventualmente se sarò selezionato per l'indomani, dovrò portarmi blocco notes.

Torno a casa e nemmeno 2 ore dopo Ero Selezionato!

L'indomani mi avvio li, e trovo parecchie persone, tra le quali quelle incontrate il giorno prima: Ragazze e ragazzi dai 19 ai 50 anni.
Un ragazzo tra loro, età sui 22 anni, sembra spigliato e mentre aspettiamo il Direttore ci racconta un po' di Kirby, di come costi 360$ negli USA, che è una vendita porta a porta e che probabilmente è una fregatura.

Un uomo sui 50 già si irrita a sentir ciò e vuol andarsene, ma vien trattenuto dall'arrivo del direttore, cotal "Di Manna Christian", proveniente da "Fiuggi (FR)" a sua detta. L'accento del sud è notabile. L'utilizzo del termine "imparare" anzichè "insegnare" pure.

Comincia a presentarsi come Trainer Distributor, che il suo maestro è stato un certo (non ricordo). Ne parla come fosse Maometto, come se fosse Gesù Cristo. Sfoglia riviste nelle quali il Kirby viene nominato come il meglio del meglio, e via discorrendo.
Notare, il mio cervello notava ed annotava al di fuori del Notes:
- Rivista della Kirby --> Rivista con dati falsi.

(Proseguo).

Simone Tretti ha detto...

...(Proseguo).
Ed ora arriva il bello. Non l'ho ancora trovato (de)scritto qui sui forum e blogs, comunque il bravo Di Manna ci dice che, la Kirby non è una società Multilevel (non avevo e tutt'ora non so cosa sia), ma uno fa carriera anche piano senza fretta.

Quando si viene assunti, si è di un grado. Man mano che si vende, si ricevono soldi, incentivi, premi, rank addizionali, e via discorrendo.
La gerarchia bene o male è questa (l'ho annotata sul Notes):

- Dealer Junior, che vende
1° sino
11° kirby: 250€ per ogni Kirby di bonus (sopra eventuali 800€).
12° kirby: 250€+250€ Bonus (tot: 500€).
(e qui la cosa diventa confusa!)
13° kirby: 250€
14° kirby: 25o€+250€ Bonus (tot: 500€).
- Dealer Senior, alla 14° vendita, MA
15° kirby: 350€ sulla tua vendita, ma non solo, perchè diventi...
- Team Leader, e da quel momento potrai ammaestrare pupattoli tuoi, e da ogni loro vendita tu ricaverai 80€.

Ovviamente lui specifica sempre, che non devi farlo tutto in un mese, ma anche 4 kirby il primo mese, 6 il secondo, eccettera, ma priorizza sempre come lui ha corso, ha venduto, ha rankato. Poi torna indietro, che ha avuto momenti duri, poi facili, insomma girava e rigirava il discorso costantemente, perdevo il senso del ragionamento.
Personalmente credo che fosse la tattica americana dell'infilare numeroni di soldoni, unitamente allo sponsorizzare il sentirsi "grandi" con tantissimo impegno e costanza, anche di fronte alle malesorti. Insisteva che lui era camionista (ho visto la sua patente, è vero, le ha tutte sino alla D+E) e che con questo lavoro ha cambiato totalmente vita.

Comunque prosegue la graduatoria.

Se vendi 15 Kirby per 3 volte, (ossia 45 kirby), diventi
- Trainer Distributor, e sarai come lui: aprirai il tuo centro in Franchising, ammaestrerai gente, e guadagnerai BEN 600€ per ogni kirby venduto dai tuoi sottoposti.

Sopra questo grado, esiste anche (sebbene non abbia capito come ci si arrivi) il
- Factory Distributor, che sarebbe l'uomo che lo ha allevato come un pulcino, e che lui osanna, con tanto di quadro eccettera.
A quel livello, sei un Dio e guadagni 800€ per ogni vendita con successo dei tuoi pulcini Trainer Distributors.

Ora immaginate: Io, Dealer Junior vendo 1 Kirby: guadagno 250€. Sopra di me guadagnano +80, +600, +800€ sulla mia vendita.
80+250+600+800= 1730€ solo per i salti di grado, sulla SINGOLA VENDITA.

Inoltre se tu sei T.D. oppure F.D. nessuno ti vieta di vendere i kirby da solo. Li acquisti a prezzo base dagli stati uniti (suppongo, spese di viaggio e "gradi eventuali superiori" sopra, 500€) e li rivendi a 4.300€. Perchè in effetti è questo il prezzo stimato per l'aspirapolvere.

Comunque ci spiega tutto ciò, entusiasmandoci (no a dire il vero eravamo tutti e 13 con un muso degno di un funerale, lo scetticismo ed il sardonismo dipinto sui volti) con tutti questi soldi.

Va avanti ancora enfatizzando il fatto che la Kirby son 90anni che vende i suoi "antiallergenici", che li usano proprio negli ospedali, che poi rottamano anche la roba vecchia nelle case dei clienti.

Alla fine, conclude e ci prende 1 ad 1 nel suo ufficio. Faccio finta di dargli corda, voglio vedere dove va a parare, son curioso, sotto un certo aspetto.
Continua a riempirmi di questo e quel premio, eccettera eccettera.
Mi rimanda all'indomani mattina alle 9.30 per il corso pratico sul trabiccolo.

(Prosegue)

Simone Tretti ha detto...

...(Prosegue)

Il giorno dopo ci presentiamo. Di tutta la gente del giorno prima, siamo solo in 4, di cui un extracomunitario che desumo dell'est, verso la Polonia o giù di li.
Comunque riesco a rubare dalle loro bocche il fatto che il gruppo è stato scaglionato.

Tira fuori (aiutato dalla moglie) il ciribiccolo, e prepara le varie prove pratiche aspirando questo e quello su ripetuti filtri.
Poi tira fuori un folletto, e fa la comparazione.
Io da bravo paranoico pensavo che lo sporco provenisse da trabiccolo stesso, depositato dentro il circuito pneumatico.

Poi tira fuori delle tovagliette con su presunto derma secco (pelle in polvere). La brucia e la fa annusare.
Insomma fa la spiegazione che fa ai clienti.

Spiega che coi clienti prima "bisogna entrare in sintonia" chiedendo "quanto tiene all'igene da 1 a 10" e quando il padrone di casa ti offre qualcosa, allora è il momento di scaricare la macchina dal bagagliaio.

Poi gli fai far confronto con il suo aspirapolvere, con le polveri rimesse in circo dagli stessi.
Pulizia del tappeto e pure mobili e via dicendo.

E così avanti per 2 ore.
Alla fine ci dice che per 3 giorni saremo affiancati da gente esperta, e che se con quelle persone effettueremo delle vendite (altri soldoni e premi per incentivarci) otterremo:
1° vendita, +350€
2\3\4° vendite, +150€
5° vendita, 150€ + 1 kirby omaggio da 3k euro.

E poi dice che lui vendette i 5 kirby e vinse quello omaggio che rivendette a 4300 euro intascandosi i soldi pieni.
E sin dal giorno prima, a borbottare che è statistico su 60 appuntamenti, in media si vendono da 5 a 15 kirby. Qiindi soldi facili e sempre (allora perchè lui gira con una Fiat Punto?).

Quindi ci dice che cominceremo il training affiancati da un tutor a partire dall'indomani, ci accompagna di nuovo in ufficio e ci chiede contatti di amici e parenti.
Io provvedo il numero di casa mia, e quello di un mio amico.
Solo 2, perchè effettivamente altro non avevo da darne, ma anche perchè non mi fidavo.
Appena uscito dall'edificio, ho chiamato il mio amico avvisando che forse sarei passato per far una prova per eventuale lavoro di vendita ecc.

L'indomani si attardano, dovevan venire per le 6.30. Io con impegno alle 7.30 (sera intendo). Arrivano alle 7, si fan 4 chiacchere, si rimanda al mattino seguente alle 11-11.15.
Al mattino seguente alle 10.30 son da me. Allora cominciamo.

Esattamente come nel training negli uffici. Già che ci sono gli preparo un caffé extra forte che nemmeno riesce a bere del tutto (paulista XD)
Vanno avanti puntando a mia madre, per cercare di convincerla sul trabiccolo, spiegando tutti i vari sistemi rateali.
Nel contempo Di Manna (si proprio lui + consuerte son venuti a farmi da "tutor") mi sorrideva con cenni d'intesa ed occhiolini, come per dire "dai aiutami a convincerla". Peccato che ogni volta che mia madre chiedeva il mio parere, la mia risposta era NO. Non abbiamo basi economiche per una simile spesa.

E poi gli sconti. Da 4300 euro, ma MENO 500, perchè era la dimostrazione tutor con me, MENO 524, togliendo tutti gli accessori cianfrusaglia, e sopratutto mi sarebbero tornati TRECENTOCINQUANTA EURO!!! per la prima vendita in periodo di prova.

Nel frattempo io disquisivo del più e del meno, sbattendomene amatamente del ciribiccolo, distraendo Di Manna, e cercando di fargli capire che patata bollente avesse raccolto con me, arrivando ad illustrargli la funzionalità della mia Spada Katana da 147cm regolarmente denunciata, affilata ed appuntita.
E rimarcando che sono uno che RIPAGA i TORTI SUBITI.

Dopo mezz'ora di infruttuose trattative, è insorto un'altro impegno e son dovuti andare.

(Prosegue)

Simone Tretti ha detto...

...(Prosegue)

Però non è finita qui.
OGGI, mentre scrivo questi messaggi, io dovrei essere in furgone con loro verso Frosinone, per un raduno pro-kirby d'italia.

Personalmente, son un tipo a cui piace OSSERVARE, ANALIZZARE (con il tempo dovuto ovviamente). Volevo andarci, ma alla fine un amico che già ha avuto a che fare a riguardo, m'ha consigliato di evitare, dicendomi che la a quei raduni c'è musica da disco a palla, tutta gente rincoglionita e scalmanata.
Tutti fattori che odio, la musica da discoteca (amo metal e rock ^^), e comportamenti che eccedono senza reale motivazione.

Quando una risata ci vuole, la si lascia corre e sfogare.
Alternativamente, muti ed attenti.

Comunque sia, che sia la Polizia Postale, od il 117 (gdf), qualcuno mi aspetterà =)

Anonimo ha detto...

Ola, what's up amigos? :)
I will be glad to receive any assistance at the beginning.
Thanks in advance and good luck! :)

Anonimo ha detto...

Mi ha chiamato Np…poi la Fruit…poi la Squesito…sono anche io un neo laureato disoccupato…oggi un certo Fabiano mi ha messo il colloquio domani alle 16 al solito posto BARICENTRO TORRE B SCALA A O B SESTO PIANO…e io ho detto certo a domani Fabiano…col kazzo ke vengo…o come questa misteriosa dottoressa Viterbo una gran gnocca da come mi disse quella cozzara della segretaria tutta sguaiata per la Np…certo che vengo al colloquio…e io oggi sapete che ho fatto??? ho contattato Fabio e Mingo, Striscia la notizia e le Iene…ragazzi un appello a tutti voi…a tutti quelli che mi leggono e sono stati presi per il culo da sti sfruttatori….AVVISATE STRISCIA E LE IENE…FATELO SUBITO!!!

Anonimo ha detto...

Mi ha chiamato Np…poi la Fruit…poi la Squesito…sono anche io un neo laureato disoccupato…oggi un certo Fabiano mi ha messo il colloquio domani alle 16 al solito posto BARICENTRO TORRE B SCALA A O B SESTO PIANO…e io ho detto certo a domani Fabiano…col kazzo ke vengo…o come questa misteriosa dottoressa Viterbo una gran gnocca da come mi disse quella cozzara della segretaria tutta sguaiata per la Np…certo che vengo al colloquio…e io oggi sapete che ho fatto??? ho contattato Fabio e Mingo, Striscia la notizia e le Iene…ragazzi un appello a tutti voi…a tutti quelli che mi leggono e sono stati presi per il culo da sti sfruttatori….AVVISATE STRISCIA E LE IENE…FATELO SUBITO!!!

Anonimo ha detto...

Mi ha chiamato Np…poi la Fruit…poi la Squesito…sono anche io un neo laureato disoccupato…oggi un certo Fabiano mi ha messo il colloquio domani alle 16 al solito posto BARICENTRO TORRE B SCALA A O B SESTO PIANO…e io ho detto certo a domani Fabiano…col kazzo ke vengo…o come questa misteriosa dottoressa Viterbo una gran gnocca da come mi disse quella cozzara della segretaria tutta sguaiata per la Np…certo che vengo al colloquio…e io oggi sapete che ho fatto??? ho contattato Fabio e Mingo, Striscia la notizia e le Iene…ragazzi un appello a tutti voi…a tutti quelli che mi leggono e sono stati presi per il culo da sti sfruttatori….AVVISATE STRISCIA E LE IENE…FATELO SUBITO!!!

Roberto Serra ha detto...

In questi giorni anche io ho avuto la "chiamata" da una società affiliata Kirby...

La società si chiama Infinity Group Srl ed ha sede a Cinisello Balsamo (MI) in via libertà 86.

Le modalità sono le stesse che si possono leggere sopra:
1- contatto telefonico senza spiegare nulla,
2- successivo colloquio iperveloce in cui non viene spiegato nulla, ma solamente vengono illustrate le possibilità di guadagno
3- corso di 3 giorni in cui illustrano di nuovo le possibilità di guadagno, parlano del prodotto e lo fanno vedere.

Differentemente da quanto ho letto sopra, al corso dicevano che se avessimo cercato in internet informazioni sul Kirby avremmo trovato solamente brutte recensioni e che erano tutte vere.

Hanno motivato tale cosa dicendo che in Italia c'erano state persone che avevano rovinato il marchio e che da un anno a questa parte (febbraio 2013) in Italia vi erano le nuove concessionarie che erano più che affidabili e che loro stavano riprendendo in mano la zona di Milano.

Io ero scettico già dal primo giorno in quanto al giorno d'oggi è da sprovveduti pagare più di 3000 euro per un aspirapolvere ed è da sciocchi pensare di poter vendere un prodotto guadagnandoci una provvigione del 10% (proponevano 300 euro a vendita per il venditore).


Me ne sono andato quando hanno chiesto i nominativi dei familiari e amici perché proprio non ci pensavo a mandargli in casi sti personaggi e poi, ci sono state 2 cose che mi hanno fatto pensare a quanto fossero delinquenti:
1- il titolare (certo personaggio di nome Stefan Amil, supportato da amicone Massimiliano Monti) dicevano che il fisso era di 600 euro al mese solamente se effettuavi 60 dimostrazioni. Tali 600 euro è stato precisato che sarebbero stati pagati cash... in contanti.. e qua la cosa puzzava moltissimo

2- lo stesso titolare (vedasi nome sopra) ha espressamente detto di non amare lo stato e le tasse e che, quindi, se gli capitava di fare una vendita e ricevere cash, faceva ottimi sconti se il cliente era d'accordo a non ricevere ricevuta o fattura.. Peccato che in Italia (grazie al tanto contestato Monti.. ma che è l'unico che ha sistemato un po di cose) non si possono pagare cash oltre una certa soglia.. Di conseguenza, già questo faceva capire che razza di personaggi fossero.

Diffidate, diffidate, diffidate... fate come me, lasciate perdere sti cialtroni delinquenti.
Anche perché inizialmente dicevano che l'aspirapolvere per le dimostrazioni lo consegnavano in comodato d'uso gratuito, ma poi, invece, veniva fuori che te lo dovevi pagare! cialtroni!


Roberto Serra (non mi metto anonimo, come potete vedere... non ho paura di voi, delinquenti mafiosi!)

Anonimo ha detto...

Ciao, lunedì avrei dovuto andare anch'io ad un primo colloquio, ma avendo visto diversi pareri negativi eviterò proprio di andarci.
Grazie per avermi fatto risparmiare soldi e tempo.

Giorgia D. Z. ha detto...

È successo anche a me proprio oggi, per VITHA GROUP ahahahahaahah
Fortuna che son giovane e ho avuto la scaltrezza di far ricerche!